Live Sicilia

calcio - serie b

Palermo, il 'Barbera' non incide
Per Tedino c'è da lavorare in ritiro


Articolo letto 1.496 volte

Nemmeno la spinta del pubblico di casa ha aiutato il gruppo rosanero. E il secondo ko di fila può creare parecchie insicurezze.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Se nemmeno la vista
ed i cori appassionati dei tempi migliori hanno cambiato qualcosa nell'economia di un match, che sulla carta doveva essere abbordabile, allora per questo Palermo c'è da capire di che tipo malanno si soffre in questo particolare momento della stagione per ritrovarsi con due sconfitte consecutive, cosa mai accaduta in questa stagione per i rosanero di Bruno Tedino, in 180' ad inseguire la nuova coppia in testa alla classifica composta da Empoli e Frosinone con quella toscana unica squadra capace di approfittare del contemporaneo ko dei ciociari con il Bari e dei siciliani con il Foggia fra le mura amiche. Le due pugliesi in quest'ultimo turno di campionato hanno dunque fatto la differenza nella corsa alla promozione diretta stoppando due delle principali candidate al ritorno diretto in A e inguaiando nello specifico i rosa che vivranno tutta la prossima settimana in ritiro punitivo prima della sfida con il Perugia.

Il ko dei rosanero giunge particolarmente inaspettato tanto alla tifoseria, che attendeva di sicuro uno spettacolo diverso in occasione del ritorno di diversi supporter nell'impianto palermitano, che alla dirigenza del club di viale del Fante, che dopo la settimana seguente al brutto 4-0 subito dall'Empoli pensava di aver ritrovato quella compattezza e lucidità utili a superare un avversario sulla carta per nulla irresistibile. E invece proprio la lucidità, sotto porta con Moreo e Nestorovski rivelatisi coppia ancora poco affiatata e in difesa con marcature troppo leggere sugli avversari di turno, ha fatto la differenza nel bilancio di un risultato finale appannaggio dei satanelli di Stroppa bravi invece ad approfittare dei momenti di debolezza dei padroni di casa.

I pugliesi, nello specifico, dopo aver sofferto per lunghi tratti del match hanno provato a mettere all'angolo il Palermo ad inizio ripresa, costringendoli a chiudersi a riccio nella propria difesa durante i primissimi minuti del secondo tempo, posto poi subire lo svantaggio col rigore di Nestorovski. Un episodio certo che però non ha demoralizzato i ragazzi di Stroppa che hanno anzi alzato i ritmi costringendo Coronado allo sciocco fallo d'espulsione che è costato tantissimo ai siciliani rimasti in poco tempo privi del genio del proprio fantasista troppo ingenuo nel cadere nella rete tesa dall'avversario in una zona del campo totalmente anonima e senza particolare valenza.

Proprio l'impiego del brasiliano ancora una volta da mezzala a centrocampo è sembrato la mossa errata di Tedino nel match di ieri. Se infatti qualche mese fa l'arretramento dell'ex Trapani sulla mediana poteva aver sorpreso le difese avversarie adesso in molti hanno capito quali correttivi adottare per limitarne il raggio d'azione costringendo il Palermo a trovare vie diverse, quasi sempre affidate al lancio lungo, per innescare le proprie punte. Nemmeno gli innesti in corsa dei vari Rispoli, apparso ancora lontano dalla forma migliore, Chochev e La Gumina hanno poi cambiato le sorti di una gara già segnata dopo i due gol del Foggia con i vari vanamente protesti in avanti alla ricerca di un pari che avrebbe salvato a quel punto solo l'onore.

Adesso all'orizzonte c'è la sfida, altrettanto difficile e complicata, in trasferta contro il Perugia di Breda che al momento vive un buon momento di forma. A Tedino spetterà il compito di concentrare l'attenzione dei suoi, durante il ritiro in Umbria, sul momento particolarmente sfortunato lavorando sulle diverse fasi del match e in special modo quello che segue ad un momento di vantaggio dei suoi nel punteggio tenendo sempre il valore dell'avversario che si andrà ad affrontare al 'Curi'. Sarà l'ennesimo Palermo diverso per la squalifica di Coronado, una squadra che si gioca gran parte delle sue chance di credere ancora in questa corsa promozione prima che le pretendenti spicchino il definitivo volo.

 

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php