Live Sicilia

calcio - serie b

Palermo, quattro gare in aiuto
Possibile cambio di modulo


Articolo letto 1.588 volte

Dopo il Foggia, Perugia, Pro Vercelli e Ascoli prima dei big match di marzo contro Parma e Frosinone. Ai rosa serve far bottino pieno.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Vincere per non perdere contatto dalla nuova capolista, mettere in cascina un nuovo filotto di successi o risultati comunque utili per non vedersi staccati anche dall'Empoli di Andreazzoli nella corsa alla promozione diretta. Per Bruno Tedino questo mese di febbraio, non partito bene con la pesante sconfitta per 4-0 al 'Castellani' contro Caputo e compagni, può ancora rivelarsi proficuo in termine di punti e decisivo nel mantenere la leadership del campionato persa da meno di una settimana fa appannaggio del Frosinone del collega Moreno Longo. L'occasione la concede il calendario con altre quattro sfide da qui a fine mese sulla carta alla portata del gruppo rosanero che ha dimostrato di poter imporre il proprio gioco con naturalezza anche e sopratutto nelle sfide in trasferta.

Si parte col Foggia di Stroppa lunedì prossimo in un 'Barbera' che la società di viale del Fante si augura molto più pieno di tifosi rispetto alle sconfortanti prove mostrate fin qui dai supporters nelle gare disputate dentro le mura amiche. Già dal posticipo contro i pugliesi Tedino pensa dunque non solo a riprendersi la vetta, o quantomeno non perdere terreno dal Frosinone, ma a proporre qualcosa di diverso rispetto al consueto 3-5-2, che ha in ogni caso dato ottimi risultati prima della batosta di Empoli.

Le tante assenze, specialmente in difesa, costringono l'ex tecnico del Pordenone ad optare per una difesa a quattro, anche se mantenere l'assetto a tre non dispiace, in cui Bellusci e Dawidowicz, o in alternativa Szyminski, potrebbero rappresentare la coppia di centrali. Il ritorno di Rispoli, con Rolando che parte avanti, vedrebbe dunque il campano impiegato da terzino destro con Aleesami sulla corsia opposta. A centrocampo l'allenatore ha ancora qualche dubbio se schierarsi a due o a tre, con Jajalo comunque sicuro di un posto in entrambi i casi e Chochev, Gnahorè e Murawski pronti a giocarsi una maglia da titolare. Sulla linea della trequarti si rivedrà con molta probabilità Coronado che potrebbe giocare in tandem con Trajkovski in un più folto reparto con Moreo, dietro ovviamente all'unica punta che resta Nestorovski.

Con tutte queste idee da valutare nel corso dei prossimi allenamenti Tedino sa bene che al di la del Foggia ci sono altre tre gare contro Perugia, Pro Vercelli e Ascoli da poter vincere per mettere in classifica punti buoni per la promozione. Ma se contro piemontesi e marchigiani, invischiati nel fondo della classifica e pronti a tutto pur di racimolare qualche punto buono per uscire dalla zona retrocessione contro una big del campionato, non sarà certo una passeggiata nemmenonella sfida contro gli umbri di Breda i rosanero avranno vita facile.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php