Live Sicilia

scoppia il caso

Younes, aria di ripensamento?
Il Napoli potrebbe multarlo


Articolo letto 239 volte

Il calciatore, tornato ad Amsterdam dopo aver firmato il contratto col club partenopeo, non sembra sicuro di voler rispettare l’impegno preso.

VOTA
0/5
0 voti

NAPOLI - Il rapporto tra Younes ed il Napoli potrebbe clamorosamente essere già finito. Solo pochi giorni dopo aver firmato il contratto che lo legherà al club di Aurelio De Laurentiis da luglio 2018, infatti, il calciatore tedesco di origini libanesi avrebbe lasciato la città per tornare ad Amsterdam, ufficialmente a causa di seri problemi di salute del nonno, dove è sceso in campo con l’Ajax B: “Non so se andrò al Napoli la prossima estate – ha dichiarato al termine del match –. Adesso voglio solo diventare un campione qui”.

Parole che non sono passate certo inosservate alla dirigenza partenopea: “Quello che il calciatore dice non può prescindere dagli accordi formalizzati col Napoli, alla presenza di Younes – ha detto Mattia Grassani, legale del Napoli, a radio Crc –. Il calciatore può sostenere che non si ripresenterà mai più a Napoli, ma il club azzurro ha sottoscritto col calciatore un accordo con decorrenza 1 luglio 2018. Accordo regolarmente depositato presso la Lega serie A con ratifica dello stesso calciatore e quindi al di là di ciò che ha nella testa Younes, il Napoli dal 1 luglio sarà l'unico club detentore delle prestazioni del giocatore.

“Se Younes prenderà strade diverse, si assumerà tutte le responsabilità in ambito economico e disciplinare – aggiunge Grassani –. Firmare per un'altra squadra è uno scenario assolutamente impercorribile, ma se dovesse accadere, Younes verrebbe sanzionato con squalifica e dovrebbe anche risarcire il danno al Napoli in termini economici. Anche il nuovo club qualunque esso sia, sarebbe considerato a livello patrimoniale responsabile al pari del giocatore”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php