Live Sicilia

pallanuoto - a1

Nuoto Catania, vittoria da brividi
Battuta Trieste allo scadere


Articolo letto 334 volte

Il team rossazzurro si è imposto col punteggio di 9-8: decisivo l’ultimo possesso.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Negli ultimi istanti di gioco la tensione era altissima. Nei precedenti tre quarti di gioco la Pallanuoto Trieste era sempre riuscita a segnare quando mancavano pochi secondi alla chiusura del tempo e ancora una volta, hanno avuto la possibilità di portare a casa un prezioso punto con l'ultimo possesso sul 9-8. La rimonta degli ospiti è stata però resa vana da un fallo di Giorgi a 5 secondi dalla sirena, penalità che ha sancito il ritorno alla vittoria per gli etnei dopo un'attesa lunga un paio di mesi, causa i tanti impegni in trasferta e le lunghe soste dell'ultimo periodo.

L'incontro era cominciato nel migliore dei modi per i padroni di casa, con Kovacic abile ad aprire le marcature e il punteggio velocemente sul 3-1. Da quel momento, causa qualche indecisione in fase di difesa e un Jurisic meno attento del solito, è iniziato un tira e molla con la Nuoto Catania sempre avanti e Trieste ad inseguire, con le reti del 3-3 al termine del primo quarto e del 5-5 alla fine del secondo.

Negli ultimi due tempi, come spesso nelle ultime uscite, è salito in cattedra Alessio Privitera che ha trascinato i suoi con tre reti pesantissime, sebbene il goal di Giorgi sulla sirena del terzo fissasse il punteggio sull'8-7: “Abbiamo avuto alcuni passaggi a vuoto – spiega Alessio Privitera – non tanto cali di concentrazione ma errori in piccoli particolari che hanno permesso agli avversari di far goal nei momenti importanti per rimanere vicini nel punteggio. Alla distanza siamo però usciti, forse per la tenuta atletica, forse per una panchina più attrezzata, riuscendo a tenere il ritmo alto per tutti i quattro tempi. Dopo questa vittoria, dobbiamo esser bravi a non perdere il feeling nonostante le pause lunghe di questa Serie A1, sfruttando anche la prossima uscita di Brescia e cercando di fare punti anche in trasferta”.

Sugli scudi anche l’esperto Zeljko Kovacic, anch’egli autore di tre marcature: “Una vittoria sofferta, è stata dura portarla a casa sia dal punto di vista fisico che da quello mentale, con loro sempre pronti a ricucire i nostri doppi vantaggi. Questo successo ci darà una maggiore confidenza e aumenterà la fiducia in noi stessi e nel gruppo. Adesso abbiamo Brescia e poi ancora altre tre settimane per preparare una nuova trasferta dove punteremo alla vittoria. Dobbiamo crederci perché abbiamo bisogno di fare punti”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php