Live Sicilia

calcio - serie d

Il Messina di Modica entusiasma
“C’è consapevolezza e autostima”


Articolo letto 770 volte

I giallorossi incantano il pubblico del “Franco Scoglio” mostrando un calcio frizzante: serve ora il colpo in trasferta.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - Il Messina targato Giacomo Modica si conferma una macchina perfetta, uno spartito che incanta ed entusiasma il pubblico del “Franco Scoglio” mostrando un calcio frizzante che nulla ha a che fare con la quarta serie. 5 gol altre occasioni create e tanti saluti alla malcapitata Gelbison, che pure era venuta in riva allo Stretto con la nomea di squadra che faceva della fase difensiva la propria forza, come testimonia la perfetta media di un gol subito a partita. Davanti a questo Messina, il tecnico mazarese non può che togliersi il cappello: “Abbiamo interpretato bene la partita, c’è consapevolezza e autostima, oltre che voglia di lavorare divertendosi. So che arriveranno dei momenti particolari, ma questo è il calcio e intanto ci godiamo questa fase. Spero che potremo arrivare più lontano possibile”.

Yeboah e Rosafio devastanti, terminali di un attacco che produce palle gol con grande facilità: “I numeri dicevano questo, in 21 gare avevano subito 21 gol e non perdevano fuori da tre mesi. Una squadra tignosa, che fa molta densità in mezzo al campo, ma noi abbiamo sfoderato una bella prestazione, sono stati tutti molto bravi. Dobbiamo ancora migliorare nel palleggio e nel possesso, ma c’è da capire che stavamo sul 4-0”.

Per completare il tutto servirebbe un colpo in trasferta, ma Acireale è sempre un campo ostico: “Dovremmo vincere sempre, lo so – allarga le braccia Modica – ma ogni partita fa storia a sé e dovremo cercare di essere bravi a superare le possibili problematiche, con questa intensità che ci stanno mettendo i giocatori durante la settimana trasferendola poi in partita”.

Anche nelle prossime giornate, però, potrebbero esserci gli ormai consueti problemi di formazione, vista anche la lunga squalifica combinata ad Inzoudine: “Questa squalifica crea problemi, così come il non avere Migliorini, Cocuzza e Bettini che mi auguro di avere prossimamente a disposizione, ma di certo non lo saranno nell’immediato. Spero si possano risolvere questi problemi di natura fisica per avere maggiore assortimento”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php