Live Sicilia

calcio - serie d

Messina decimato con la Gelbison
Modica si appella ai tifosi


Articolo letto 1.822 volte

I peloritani vogliono tornare a vincere, ma le vicende di Gela portano in eredità squalifiche pesanti che si aggiungono ai tanti infortuni.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - Il Messina vuole lasciarsi alle spalle le polemiche del post-Gela e tornare al successo. Giacomo Modica però dovrà fare a meno di parecchi elementi, a partire da Inzoudine fermato per ben 5 turni dal giudice sportivo. La Gelbison è squadra da non sottovalutare, soprattutto in trasferta, così i giallorossi dovranno mantenere le antenne ben dritte. L’emergenza difesa infatti fa il paio con quella a centrocampo. Bruno in settimana ha avuto qualche problema, ma dovrebbe farcela. Preoccupano in particolare le condizioni di Bettini, che non è affatto destinato a recuperare in tempi brevi e per questo motivo ha addirittura preferito lasciare il gruppo, mentre anche l’ormai lungodegente Migliorini non sembra ancora pronto a tornare in campo. Problemi anche in attacco viste le sicure assenze di Cocuzza e Carini, insomma un vero e proprio bollettino di guerra a cui porvi rimedio dev’essere proprio il tecnico palermitano.

L’assenza di Inzoudine è quella più fastidiosa, perché il francese aveva fatto si che la manovra fosse più equilibrata: “È qui da due mesi e mezzo. Conosco a malapena la sua voce, è molto educato. I compagni gli sono stati accanto. Ha messo le mani addosso a qualcuno per divincolarsi. Ciò non giustifica la reazione, ma cinque giornate sono comunque eccessive. Dopo il danno subiamo la beffa. C’è amarezza e delusione. Anche Polito, che è un bravo ragazzo, paga eccessivamente. Ci vorrebbe qualche pena per i loro dirigenti piuttosto”. Le speranze sono tutte riposte nell’avvocato Cesare Di Cintio che ha già presentato ricorso: “Volevamo giocare a calcio e non partecipare ad un incontro di boxe. Abbiamo assistito e vissuto ad un terremoto dentro il nostro spogliatoio, non è accettabile. Ad ogni modo adesso c’è un esperto di diritto sportivo che se ne occuperà, al quale si è affidato il presidente Se leggiamo il referto, pensiamo alla multa, più rilevante quella comminata a noi che a loro, alle squalifiche di Frisone e Inzoudine sembra che siamo stati noi ad iniziare. Purtroppo non è così. Il direttore di gara ha visto purtroppo solo le fasi conclusive della rissa e non l’inizio”.

A sinistra possibile chance per Cassaro: “Abbiamo aspettato con pazienza Inzoudine, che aveva offerto due belle prestazioni. Avevamo trovato una dimensione e ora dobbiamo stravolgere tutto. Non ci fa piacere, anche perché ci sono anche degli infortuni con cui fare i conti”. Modica chiede una mano d’aiuto al pubblico: “Speriamo di avere un po’ più di gente sugli spalti, purtroppo in tanti si sono allontanati e disamorati. Migliorini verrà in panchina solo per onor di firma, purtroppo non sta bene. Bettini in questo momento non è con noi. Si è autosospeso dallo stipendio ed è rientrato a casa fino a quando non recupererà. Lo ringraziamo perché ha dimostrato il suo valore, anche dal punto di vista etico e morale. Speriamo di riaverlo a disposizione nelle ultime sei o sette giornate, lo aspetteremo. Ha la mia stima e la mia attenzione”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php