Live Sicilia

calcio - serie c

Akragas, mercato movimentato
Torna Zibert, Salvemini se ne va


Articolo letto 4.809 volte

Cinque arrivi e quattro partenze nelle ultime 24 ore di trattative: finiscono due prestiti.

VOTA
0/5
0 voti

AGRIGENTO - Cinque volti nuovi, tra cui un più che gradito cavallo di ritorno, ma anche qualche partenza in extremis e per nulla indolore. È in estrema sintesi questa l'ultima giornata della finestra invernale di mercato vissuta in casa Akragas, dove il cielo sembra sempre meno oppresso dalle nubi sul fronte societario, con la trattativa per la cessione alla cordata di imprenditori iraniani che può proseguire in maniera sempre più liscia, e dunque con la possibilità di aggiungere volti nuovi alla rosa a disposizione di Raffaele Di Napoli. E proprio l'allenatore della compagine biancazzurra ha preso parte alle ultime ore di mercato presso l'Hotel Melià di Milano al fianco del responsabile dell'area tecnica Ernesto Russello, ma come detto ci sono state diverse partenze e qualche arrivo importante per non ridurre ulteriormente le forze a disposizione del tecnico siciliano. I tentativi sono stati fatti, ma alla fine il lavoro svolto dalla dirigenza dell'Akragas, specialmente nei primi 25 difficilissimi giorni di gennaio, non è da buttare via nel complesso.

Almeno dal punto di vista dei nomi, il nome più importante tra quelli arrivati in queste ultime ore in casa Akragas è quello di Urban Zibert. Il centrocampista sloveno classe 1992 torna ad indossare la maglia della squadra della città dei Templi un anno dopo essere andato via per tentare l'avventura con la maglia del Monopoli. Con lui, la dirigenza del Gigante aveva provato a portare anche un altro protagonista delle scorse stagioni, ovvero il bulgaro Dyulgerov, ma alla fine è mancato l'accordo tra le parti e il tempo per trattare. Un altro arrivo di categoria è quello di Ferdinando Raucci, giovane terzino sinistro che arriva in prestito dal Monopoli e andrà a prendere il posto di Sepe, che non senza polemiche è approdato al Catanzaro. In extremis si è registrato l'ingaggio in prestito fino al termine della stagione di Alberto Pastore, difensore classe '94 in arrivo dall'Alessandria. In attacco sono due i volti nuovi che vanno ad aggiungersi al reparto avanzato a disposizione di Di Napoli. Da seguire con grande attenzione Idrissa Camarà, punta di 24 anni nativa della Guinea-Bissau che arriva dall'Avellino, mentre a completare la cinquina di arrivi è Gaetano Dammarco, puntero che lascia Matera per approdare ad Agrigento.

Come detto, per cinque giocatori che sono arrivati ce ne sono quattro che invece hanno lasciato l'Akragas in questa ultima giornata di mercato invernale. La partenza più dolorosa è con ogni probabilità quella di Francesco Salvemini, che la Ternana ha richiamato dal prestito dalla formazione biancazzurra per andare proprio al Monopoli, squadra dalla quale è arrivato Zibert. Se ne va anche Genny Russo, uno dei pilastri dell'Akragas che disputato la prima parte della stagione: per lui approdo tra le fila del Bisceglie. Altri due elementi giovani e di belle speranze se ne vanno per tentare una migliore esperienza altrove. Dopo Rotulo e Leveque, che sono approdati rispettivamente alla Sanremese e al Torino (quest'ultimo in cambio di Gjuci), è terminato il prestito dalla Roma di Filippo Franchi, giovane punta che ha provato a dare tanto per la causa biancazzurra. Mentre tenterà l'avventura nella formazione Primavera del Crotone Silvestre Tripoli, talento classe 2001 lanciato da mister Di Napoli nelle ultime partite e che tra le fila della compagine calabrese proverà a crescere ulteriormente per tornare più forte alla corte del Gigante.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php