Live Sicilia

calcio - serie d

Messina, accusa shock di Sciotto
“Siamo stati aggrediti all’intervallo”


Articolo letto 2.059 volte

Post partita infuocato dopo lo 0-0 maturato al 'Presti' di Gela: il presidente ed il tecnico giallorosso denunciano l'aggressione negli spogliatoi.

VOTA
0/5
0 voti

GELA (CALTANISSETTA) - Se il campo ha offerto pochi spunti e molti sbadigli, il dopopartita di Gela-Messina propone spunti e polemiche. Un pareggio a reti bianche che non soddisfa nessuna delle due squadre, il Gela non vince da nove giornate mentre il Messina non riesce a bissare il successo con la Cittanovese. Ma nel dopogara, ai microfoni di Radio Amore, il numero uno peloritano Pietro Sciotto attacca l’ambiente gelese: “Speravo in un secondo tempo diverso, dopo quarantacinque minuti eccezionali. Abbiamo dimostrato una volta di più che siamo la migliore squadra del campionato e ci prendiamo i complimenti dello staff tecnico del Gela. Ma sono accaduti episodi gravissimi nel corso dell’intervallo”.

Effettivamente dopo un primo tempo positivo, il Messina è parso intimorito, Sciotto spiega il perché: “Abbiamo subito un’aggressione, cose che non dovrebbero accedere nel calcio. Abbiamo rischiato l’incolumità, anche io e il mister. Quello che è successo ci ha tagliato le gambe. In campo si è visto che abbiamo sempre tenuto il match in mano, nel primo tempo stavamo dettando legge”.

Un’accusa ribadita anche dal tecnico Giacomo Modica: “Siamo stati condizionati dall’espulsione di Inzoudine. Abbiamo dovuto rivoluzionare l’assetto ed è diventata un’altra partita. Al di là del contatto tra Polito e Inzoudine, che sono stati espulsi, nel nostro spogliatoio è accaduto altro, con gente entrata dall’esterno. Ma preferisco lasciar perdere questi episodi che non c’entrano nulla con lo sport”.

Modica però è soddisfatto della prestazione offerta dalla sua squadra: “Abbiamo giocato e costruito. Yeboah? Ha fatto la sua partita, non voglio parlare dei singoli. Siamo stati bravi e propositivi nel primo tempo, nella ripresa invece è cambiato tutto, anche perché come detto è successo altro. Meo comunque non è quasi mai dovuto intervenire. In chiave playoff è un punto importante e recuperiamo una lunghezza all’Ercolanese. Ancora è lunga, abbiamo dato continuità”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php