Live Sicilia

basket femminile

Ragusa, prima sconfitta in Eurocup
Dominio spagnolo a Girona


Articolo letto 398 volte

Buon inizio ma pessima seconda parte di gara per le biancoverdi: ritorno mercoledì prossimo.

VOTA
0/5
0 voti

GIRONA (SPAGNA) - La corsa della Passalacqua spedizioni Ragusa si ferma dopo un filotto di ben sette vittorie consecutive, e forse la sconfitta patita questa sera è ancor più pesante se si considera che arriva in un match fatto di andata e ritorno, dove ogni singolo punto può essere importante, se non decisivo. La formazione biancoverde cade al cospetto di Girona con il punteggio di 85-61 nella gara di andata dei quarti di finale di Eurocup. Il che vuol dire che, nella sfida di ritorno in programma il prossimo 31 gennaio al PalaMinardi di Ragusa, le ragazze allenate da Gianni Recupido dovranno vincere con almeno 25 punti di scarto ai danni delle iberiche per riuscire a staccare il pass per le semifinali della competizione continentale. La gara ha avuto di fatto due facce, che testimoniano anche il grande carico di lavoro al quale è stata costretta la Virtus Eirene fin dai primissimi giorni del nuovo anno: nei primi due quarti c'è stata partita, con le iblee che hanno tenuto splendidamente il parquet spagnolo, salvo poi avvertire la fatica delle tante gare ravvicinate e subire un passivo che forse è un po' troppo pesante.

L'avvio è stato tutto sommato positivo per la Passalacqua spedizioni, che come di consueto ha cercato di porre un freno alle proprie avversarie soprattutto sul piano difensivo. Girona non è riuscita a trovare quel ritmo offensivo che ne ha contraddistinto l'esperienza fin qui maturata in Eurocup, e così hanno avuto buon gioco le iniziative di Hamby e compagne nella metà campo avversarie. Con un primo quarto concluso con il punteggio di 11-15 si è rivista la Ragusa scesa sul parquet di Lucca, ma poi le cose si sono fatte sensibilmente più difficili. Mendy e Buch sono salite di tono in attacco così come è cresciuta la difesa imposta dalle iberiche, con Ragusa che a cavallo tra secondo e terzo quarto metterà a segno solamente 25 punti, sei dei quali nell'intero terzo quarto. Dall'altra parte esplodeva in maniera definitiva l'attacco delle padrone di casa, con un parziale di 23-6 nel già citato terzo periodo che mandava in orbita Girona. Nel quarto conclusivo l'imperativo della Passalacqua era quello di ridurre il più possibile lo scarto, ma Girona ha tenuto botta in attacco e ha ottenuto quel che voleva, ovvero la vittoria interna con buon margine.

In una serata in cui non sono riuscite a incidere Kuster e Ndour (cinque punti con 2/9 dal campo per l'americana, 7 punti con 3/7 per la spagnola), non è bastato l'ottimo rendimento offensivo di Dearica Hamby, la quale sembra aver giovato della sosta forzata per la squalifica in campionato: 20 i suoi punti. E alla fine del match Gianni Recupido ha provato a fare l'analisi di un match a due facce, al termine del quale si pensa solo all'incontro successivo: "Abbiamo fatto bene per un quarto e mezzo, poi loro, che sono già un’ottima squadra, hanno preso fiducia, noi abbiamo attaccato male e preso tanti contropiedi ed il divario si è allargato fin troppo. Sicuramente non ci stavano 24 punti fra noi e loro, ed hanno tirato con percentuali ottime proprio anche perché noi gli abbiamo fatto prendere fiducia, diciamo che ci stava di perdere qui, ma usciamo un po’ amareggiati perché l’abbiamo strapersa. Diciamo che loro hanno un giorno in meno per riposare mentre noi ne avremo uno in più di viaggio ma a parte questo il nostro obiettivo deve essere quello di recuperare alla svelta le energie soprattutto mentali in vista della partita di Venezia, che diventa molto importante. Fortunatamente abbiamo poco tempo per pensarci e questo è un bene".

SPAR CITYLIFT GIRONA - PASSALACQUA SPEDIZIONI RAGUSA 85-61 (11-15, 40-34, 63-40)

GIRONA - Martinez 8, Mendy 16, Buch 14, Traore 14, Conde 2, Alminaite 6, Romeo 8, Evans 10, Colhado 7, Roig ne, Bagaria ne.

RAGUSA - Consolini 12, Gorini, Spreafico 9, Formica 4, Rimi ne, Miccoli ne, Soli 4, Bongiorno ne, Hamby 20, Kuster 5, Ndour 7.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php