Live Sicilia

calcio - serie c

Sicula Leonzio, mercato caldo
Priorità: un bomber per Diana


Articolo letto 1.732 volte

Il patron Leonardi e il ds Mignemi al lavoro per portare nuovi rinforzi a Diana e per snellire la rosa.

VOTA
0/5
0 voti

LENTINI (SIRACUSA) - Per un anno glorioso e storico che è passato agli archivi però nel peggiore dei modi, ovvero con una sconfitta sul campo del Matera, per la Sicula Leonzio si sta per aprire un nuovo anno tutto da vivere, e che almeno sul campo scatterà tra un paio di settimane, visto che il campionato di serie C ripartirà solo il 20 gennaio. Nel frattempo, mentre ci si avvicina sempre di più alla ripresa dei lavori per il richiamo atletico dei giocatori a disposizione di mister Aimo Diana, la dirigenza del club leontino ha già dato il via ai lavori sul fronte del mercato, con la sessione invernale che si è aperta nella giornata di giovedì e che vedrà proprio i bianconeri tra i protagonisti più attesi, almeno per quanto riguarda il girone meridionale di serie C. Il presidente Giuseppe Leonardi, coadiuvato dalla grande sagacia del direttore sportivo Davide Mignemi e ascoltando le richieste dello stesso Diana, è pronto ad allargare i cordoni della borsa per portare nuovi giocatori a disposizione del tecnico bresciano, valutando rinforzi in tutte le zone del campo in vista della seconda parte della stagione in cui inseguire la salvezza tranquilla.

A tenere banco, almeno in queste primissime e roventi ore di mercato, sembra essere soprattutto la ricerca della punta giusta che possa dare la giusta conclusione alla grande mole di gioco che la Sicula Leonzio ha creato fin dall'inizio del campionato. Prima con Rigoli ma anche adesso con Diana, infatti, i bianconeri hanno spesso dato l'impressione di non avere il giusto killer instinct nell'area di rigore avversaria, e allora ecco che il tandem Leonardi-Mignemi sta sondando il mercato alla ricerca del puntero giusto. L'intenzione sembra essere quella di puntare, com'è già accaduto durante l'estate, in casa Catania, da dove è sicuro di andare via Caetano Calil: il navigato attaccante brasiliano potrebbe vedere nel club bianconero la piazza giusta per rilanciarsi. Ma oltre all'ex giocatore del Varese, la Sicula Leonzio sta tenendo sotto osservazione altri profili. Tra questi spicca quello di Stefano Padovan della Casertana, ma occhi anche al giovane Erik Lanini (di proprietà della Juventus) e soprattutto a Manuel Sarao, pennellone di 192 centimetri di altezza e che il Monopoli potrebbe sacrificare a gennaio.

Il mercato in entrata della Sicula Leonzio potrebbe incrociarsi spesso con quello in uscita delle altre formazioni siciliane. E non ci si riferisce solo all'eventuale arrivo dal Catania di Calil, visto che il ds Mignemi starebbe puntando con decisione anche la rosa dell'Akragas, approfittando della situazione drammatica che il Gigante sta vivendo sul campo (ultimo posto in classifica e scarse chances di salvezza) ma soprattutto sul piano economico e societario. Nel mirino c'è soprattutto il brasiliano Bruno Vicente, centrocampista che conosce già mister Diana avendo giocato alla sua corte un anno fa, a Melfi. Ma non è da escludere che i leontini allarghino la propria ricerca nella rosa a disposizione di mister Di Napoli, considerando che non mancano giocatori giovani e di qualità. Capitolo partenze: non mancheranno e potrebbero anche non essere poche, a partire proprio da quel Diogo Tavares che non si è proprio adattato in casa Sicula Leonzio. Monteleone e Bonfiglio potrebbero rientrare a Palermo dal prestito e cercare una nuova squadra a gennaio, in uscita anche Russo.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php