Live Sicilia

Calcio - Serie C

Il Catania vuole chiudere col botto
Semenzato: “Battiamo la Casertana”


Articolo letto 933 volte
calcio catania, casertana, Catania, catania calcio, catania casertana, catania semenzato, conferenza semenzato, conferenza stampa semenzato, semenzato, semenzato catania, Calcio, Catania, Lega Pro
credit foto: Calcio Catania pagina Facebook

Ultimo impegno dell’anno per i rossazzurri che contro i Falchetti avranno la chance di ridurre il gap dal vertice.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Il Catania vuol chiudere il 2017 in bellezza dando immediato seguito alle due ultime, vittoriose trasferte che hanno fatto lievitare l’ottimismo in casa rossazzurra. Il leggero appannamento culminato in occasione della sconfitta a Trapani e del risicato pareggio casalingo contro il Matera è stato brillantemente superato grazie alle roboanti vittorie conquistate a Rende e Fondi con sei reti fatte e solo una subita, risultati che hanno permesso alla squadra allenata da Lucarelli di non perdere contatto dalla vetta.

Adesso, l’ultimo turno dell’anno corrente, che coincide con la seconda giornata del girone di ritorno, offre - almeno sulla carta - la chance di ridurre il gap dal vertice ma guai a fare conteggi prematuri e stilare tabelle di sorta. Il Catania guarderà con occhi attenti ed interessati il big-match Trapani-Lecce in programma nell’anticipo di venerdì al “Provinciale”: i granata di Calori cercheranno di sfruttare appieno la possibilità di rientrare nella lotta per il primo posto battendo la capolista ma dovranno fare i conti con l’entusiasmo della compagine salentina che può vantare un organico fortissimo soprattutto nel reparto avanzato. Ma, a prescindere dal risultato di domani, il Catania è chiamato ad una prova convincente da corroborare con tre punti sonanti. Il match in programma sabato pomeriggio al “Massimino” (fischio d’inizio alle 14,30) rappresenta una di quelle tappe fondamentali nel corso di una stagione.

Avversario di turno sarà la pimpante Casertana che già all’andata ebbe la meglio di misura. I “falchetti” sono reduci dal successo sul Catanzaro che ha rilanciato la fiducia in seno al team rossoblu e cercheranno di complicare i piani a Mazzarani e compagni malgrado l’assenza dello squalificato Alfageme. Al suo posto, al centro dell’attacco, giocherà Padovan mentre tra i rossazzurri mancherà capitan Biagianti fermato per un turno dal giudice sportivo per somma di ammonizioni. Perdurando, inoltre, le assenze degli infortunati Lodi e Russotto, mister Lucarelli potrebbe riproporre la formazione già schierata a Fondi con l’eventuale innesto iniziale di Caccetta in mezzo al campo. Possibilità di recupero per Andrea Di Grazia che, tuttavia, partirebbe dalla panchina visto che la coppia d’attacco sarà composta ancora da Ripa e Curiale.

Dall’inizio potrebbe giocare anche Semenzato che oggi si è presentato in sala stampa, a Torre del Grifo, per rispondere alle domande dei giornalisti. “Siamo secondi a sole tre lunghezze di distanza dal Lecce –ha sottolineato l’ex del Pordenone- e mi ritengo pienamente soddisfatto del rendimento mio e della squadra. Guarderemo in tv Trapani-Lecce ma soprattutto siamo concentratissimi sulla gara contro la Casertana che dobbiamo assolutamente battere. Lavoriamo per agguantare la vetta della classifica e credo che prima o poi ci riusciremo. Alla ripresa, dopo la sosta, andremo proprio sul campo del Lecce ma non credo che quella sarà una sfida decisiva per l’esito finale. Il girone di ritorno sarà più difficile di quello appena concluso perché ogni squadra moltiplicherà gli sforzi in considerazione degli obiettivi da raggiungere”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php