Live Sicilia

calcio - serie c

L'Akragas sbatte sul Matera
Un rigore ferma il Gigante


Articolo letto 4.214 volte

Sblocca Sepe a metà ripresa, Giovinco sbaglia il penalty nel primo tempo ma poi si rifa.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA - L'Akragas chiude un 2017 a dir poco complicato almeno per quanto riguarda le gare interne, con un pareggio beffardo contro il Matera. La formazione guidata da Raffaele Di Napoli ha subito per gran parte della gara l'iniziativa da parte della squadra guidata da Gaetano Auteri, con tanto di un calcio di rigore sprecato da Giovinco e di altre palle gol salvate da Vono. Poi nella ripresa è arrivato, in maniera inaspettata, il vantaggio del Gigante a firma Sepe, ma non è mancata la reazione da parte del club della città dei sassi, con un altro tiro dagli 11 metri assegnato dall'arbitro e questa volta trasformato da Giovinco. Un punto, dunque, che muove di poco la classifica e che ha il sapore dell'occasione persa per risalire la china.

Sono gli ospiti a partire con il piede pigiato sull'acceleratore, ma è l'Akragas a creare la prima palla gol: Salvemini al 5' riceve da Scrugli ma non ha l'equilibrio giusto per trovare la porta di testa. Poco dopo sono gli ospiti a creare il primo pericolo con Casoli che impegna Vono con un tiro dalla distanza, e poi con Giovinco che però trova ancora pronto il portiere del Gigante. L'esterno ospite ci riprova da fuori e non trova la porta, così com'è imprecisa la conclusione di Bramati, mentre è decisamente più pericoloso Sartori, che chiude un primo e brioso quarto d'ora con una conclusione parata da Vono. Ospiti ancora in palla, il portiere deve smanacciare un cross di Angelo prima di temere la beffa su un tiro di Giovinco praticamente da centrocampo: palla fuori di poco. All'improvviso, alla mezz'ora c'è la fiammata: Casoli si inserisce in area e va a contatto con Vono, Zufferli dà rigore ma Giovinco calcia alto. Matera ancora padrone del campo, Akragas che prova a contenere per poi partire in contropiede ma gli ospiti sfiorano ancora il gol al 40: Corado si gira bene in area e calcia, Vono la tiene e mantiene lo 0-0 al duplice fischio.

La ripresa si apre con l'Akragas che cerca di imporre il proprio ritmo, ma è ancora il Matera a cercare la porta con maggiore insistenza: Corado dopo 5 minuti cerca il pallonetto ma non trova la porta. Gli ospiti al 9' hanno una doppia clamorosa occasione: Giovinco cerca la porta direttamente su punizione e impegna Vono in una smanacciata, poi Angelo sulla respinta ci prova da fuori e sfiora l'incrocio dei pali. Il portiere del Gigante è ancora costretto agli straordinari sulla gran botta dal limite di De Falco, poi Di Napoli (che aveva già inserito Saitta per Gjuci) opera la staffetta Franchi-Moreo per dare brio in attacco. Giovinco insiste nel cercare la porta ma non sembra essere giornata per il fratello d'arte, poi Vono è costretto ad intervenire sulla conclusione di De Falco prima del tentativo fuori misura di Corado. Ma all'improvviso segna l'Akragas: al 69' Sepe prima si fa respingere il cross, poi cerca la porta e insacca imparabilmente per Golubovic. Auteri gioca la carta Dugandzic per reagire, e il nuovo entrato impegna subito Vono col sinistro da fuori. Poi c'è un altro rigore per il Matera, l'arbitro vede un tocco di mano di Sepe in area: stavolta Giovinco non sbaglia. Ci vuole un gran Russo per evitare la beffa nel finale su Angelo.

TABELLINO

AKRAGAS-MATERA 1-1 (69' Sepe, 81' rig.Giovinco)

AKRAGAS: Vono; Scrugli, Pisani, Russo, Sepe; Carrotta, Bramati; Gjuci (46' Saitta), Longo, Salvemini; Moreo (59' Franchi).

MATERA: Golubovic; Salandria, De Franco, Sernicola; Angelo, De Falco, Maimone, Casoli; Sartore (83' Battista), Corado (72' Dugandzic), Giovinco (83' Dammarco).

ARBITRO - Luca Zufferli di Udine

AMMONITI - Pisani (A), Sepe (A).

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php