Live Sicilia

basket femminile

Ragusa, riscatto immediato
Vince a Broni senza Hamby


Articolo letto 275 volte

La Virtus Eirene non avverte l'assenza dell'americana e torna alla vittoria in trasferta.

VOTA
0/5
0 voti

BRONI (PAVIA) - La Passalacqua spedizioni Ragusa si mette alle spalle una settimana a dir poco complicata, e lo fa nel migliore dei modi, ovvero vincendo una partita che faceva da crocevia per il prosieguo della stagione. Nella seconda giornata del girone di ritorno del massimo campionato la formazione guidata da Gianni Recupido espugna con autorità il parquet di Broni, con una prova di grande lucidità e concentrazione soprattutto nella metà campo difensiva, con appena 53 punti concessi alle padrone di casa che hanno di fatto tagliato le gambe alla squadra allenata da Roberto Sacchi. Non si è sentita più di tanto l'assenza della giocatrice più discussa della settimana, quella Dearica Hamby sospesa dopo i fatti di Torino e che tutta la squadra biancoverde ha sostituito nel migliore dei modi e non ha fatto rimpiangere, grazie ad una prova di gruppo fatta di sostanza, di gestione delle energie e di saggezza nelle decisioni da prendere sui due lati del campo. E dal punto di vista realizzativo, sono state le altre due straniere a prendere il sopravvento con Kuster e Ndour che hanno fatto il bello e il cattivo tempo in attacco.

Se ci sono tre nomi da fare per sottolineare la grande serata della Passalacqua spedizioni Ragusa, sono quelli di Jessica Kuster, Astou Ndour e di Chiara Consolini. L'americana ha giocato 35 minuti di grande intelligenza, sapeva che con l'assenza di Hamby era di fatto lei il principale pericolo per la difesa pavese e raramente ha perso la testa, concludendo con 17 punti frutto di un 6/12 dal campo ma anche con 7 rimbalzi e 3 recuperi. Letteralmente dominante invece la spagnola originaria del Senegal, che senza la Hamby sotto canestro ha di fatto spazzolato via tutto quello che poteva. 16 i punti di Ndour con 6/11, e altrettanti sono i suoi rimbalzi con una buona presenza anche sotto al tabellone avversario (4 rimbalzi offensivi) e due stoppate. Un po' più fallosa al tiro ma comunque molto efficace anche Chiara Consolini, capace anch'essa di chiudere a quota 16 punti con 6/15 al tiro. Ma come detto, è stata la gestione difensiva della Passalacqua spedizioni Ragusa a dare il via libera verso una vittoria che restituisce il sorriso e la serenità alla squadra di coach Recupido, che in attesa di conoscere eventuali novità sul caso Hamby torna a concentrarsi sul campionato e lo fa con una bellissima vittoria.

Al termine della gara, Gianni Recupido sottolinea l'importanza di questa vittoria esterna in una settimana che ha messo la sua Passalacqua spedizioni Ragusa con le spalle al muro. Il caso Hamby ha preso il sopravvento ma le giocatrici biancoverdi sono state brave a non farsi distrarre più di tanto, come ribadisce il coach ibleo: "La settimana è stata difficilissima ed è stata complicata sia dentro che fuori dal campo, con Broni avevo chiesto una reazione che era importante per la carriera individuale di ognuna di loro, ma questo ovviamente non poteva significare minimamente che si dovesse giocare individualmente. Le ragazze hanno risposto bene perché c’è stato grande sacrificio da parte di tutte. Abbiamo sofferto un po’ il loro pressing e abbiamo sciupato troppe palle, perché 19 palle perse sono un po’ troppe, ma diciamo che la partita è stata sempre in controllo. Dobbiamo riuscire ad essere più forti e a non farci influenzare dalle fischiate arbitrali, ed anche ieri a un certo punto siamo andati un po’ in confusione in questo senso. Voglio evidenziare, tra le altre, la buona prova di Spreafico che è stata utilizzata poco ma che ha fatto molto bene nei minuti in cui è stata chiamata in campo".

TABELLINO

BRONI 93 - PASSALACQUA SPEDIZIONI RAGUSA 53-68 (11-15, 22-38, 41-55)

BRONI - Costa ne, Moroni 3, Pavia ne, Bonasia 6, Wojta 14, Ravelli 9, Castello, Premasunac 12, Corbellini ne, Fusari ne, Gatti 9, van Grinsven.

RAGUSA - Consolini 16, Gorini 3, Spreafico 5, Formica 6, Stroscio ne, Miccoli 2, Rimi 2, Bongiorno ne, Kuster 17, Ndour 16.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php