Live Sicilia

calcio - serie d

Lamazza piazza il colpo Yeboah
"Messina grande piazza, darò tutto"


Articolo letto 1.184 volte

Il direttore sportivo ha presentato alla stampa i tre acquisti Yeboah, Leonardo e Rinaldi.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - Il mercato del Messina si è sbloccato e adesso la parola definitiva toccherà al campo. Il direttore sportivo, Francesco Lamazza intanto si gode i primi tre colpi di mercato e l’ultimo, più che un colpo, sembra un vero e proprio botto. Trattasi di David Yeboah, attaccante 23enne prelevato dal Roccella, che proprio contro i giallorossi sfoderò una superprestazione, incantando con la sua prorompente fisicità ed esplosività.

Nella classica presentazione al” Franco Scoglio”, Lamazza svela qualche retroscena della trattativa: “Ci voleva un attaccante con certe caratteristiche e queste caratteristiche le aveva David. Era incedibile, Modica voleva un giocatore frizzante e con voglia di fare bene per il futuro. Il suo procuratore per un momento ci ha sbarrato la strada, poi non appena si è aperta la possibilità ci siamo fiondati, su di lui c’erano 5-6 società anche del nord Italia. Sono andato dritto sull’obiettivo, prendo il giocatore non perché piace ad altri, ma perché mi piace e ci serve. Le chiacchiere stanno a zero sul mercato. Leonardo è con noi da un mese, è la nostra arma in più e siamo ben contenti di averlo. Dobbiamo finire il parco under, stiamo valutando alcune situazioni e anche da società professionistiche, ma ogni momento può essere buono. David lo conosco dai tempi di Taranto, l’ho rivisto con il Roccella, lo vedevano tutti come un esterno, lui lo può fare ma lui si sente e si vede prima punta. Chi c’era a Roccella ha visto che tipo di giocatore sia, in quella partita si è portato dietro la difesa, lui sa far salire la squadra e attaccare gli spazi. Lui ha fame, voglia di arrivare, a 23 anni e vogliamo che il suo curriculum parta da qui. Quando c’è il mercato aperto tutti sono cedibili, è impossibile dire chi può restare o no”.

Su Dezai, il ds peloritano ammette: “Ci lascia interdetti, ha delle qualità importanti ma è in predicato di andar via, ma per chi va ne deve venire uno all’altezza. Abbiamo sfoltito tanto, quindi chi va via ne viene un altro. Mai avuto richiesta di scambio con Cannavò”.

Punta esterna o centravanti? A Modica il compito di scioglier ogni dubbio, ma intanto l’attaccante africano non trattiene l’emozione per il suo approdo a Messina: “Sono in una grande piazza, ogni giocatore vorrebbe giocare qui, io sono qui per dare il massimo e dare tutto me stesso in ogni partita. Seguire l’allenatore e stare con i compagni. Abbiamo parlato con il mister, devo seguirlo perché lui sa dove voglio arrivare. Sono un attaccante che può stare sia a sinistra che a destra”.

Giornata di presentazione anche per l’attaccante brasiliano Leonardo Semiao Granado: “E’ importante essere qui, sento parlare di loro fin da quando ero piccolo. Ho avuto esperienze in Europa League, ma mi metto qui con umiltà. Ho bisogno di giocare, ho avuto un infortunio lo scorso anno, ma adesso sono disponibile”.

L’estremo difensore Fabio Rinaldi ha esordito domenica contro la Sancataldese, per lui qualche indecisione di troppo, soprattutto nel secondo gol, ma questo non sembra turbarlo più di tanto: “L’emozione c’è perché è una piazza improtante, sono soddisfatto dell’esordio non del risultato. Devo solo lavorare e migliorare, se ci sono delle responsabilità me le assumo ma dei commenti mi importa poco. E’ stimolante avere altri due portieri che si giocano il posto con me, ma chi merita giocherà. C’è tanto orgoglio e tanta voglia di far bene”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php