Live Sicilia

calcio - serie c

Sicula Leonzio, rottura prolungata
Anche la Paganese passeggia


Articolo letto 2.149 volte

I campani ne fanno tre, i bianconeri mai pericolosi continuano a perdere punti per strada.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Ancora una pesante battuta di arresto per la Sicula Leonzio, che perde ancora una volta sul campo neutro del "Massimino" di Catania e cede il passo anche alla Paganese, formazione che ha dimostrato quanto si dice sul proprio conto nell'ambito del girone meridionale di serie C. Uno 0-3 che di fatto punisce forse in maniera eccessiva la formazione guidata da Pino Rigoli, il quale ha provato a dare una svolta sul piano tattico alla sua squadra riportandola al 4-3-3 che era il modulo originario, ma così com'è accaduto nel recupero disputato mercoledì contro il Catanzaro è arrivata una sconfitta pesante nel risultato ma anche nella gestione delle energie fisiche e nervose, oltre che della stabilità difensiva che è venuta meno come accadeva nelle prime partite stagionali. Con questo pesante ko si complica ancor di più la corsa per la salvezza per una Sicula Leonzio che in ogni partita dà l'impressione di poter fare cose importanti con una rosa di qualità, salvo poi cascare sistematicamente in errori non degni di questa categoria.

La partita si apre con la Paaganese che cerca di fare la consueta prova fatta di copertura e ripartenze, al cospetto di una Sicula Leonzio ancora intenta a dettare il ritmo. La difesa bianconera sbaglia e Cesaretti prova ad approfittarne, impegnando Narciso ma iniziando a prendere le misure in vista del gol, che puntualmente arriva: destro dal limite telecomandato dell'attaccante ospite, stavolta Narciso è battuto. I padroni di casa hanno bisogno di reagire subito, Arcidiacono viene ispirato da Bollino ma non trova la porta poco prima della mezz'ora, mentre tre minuti dopo trova la gran risposta di Gomis dopo una bella azione di Squillace a sinistra. Paganese che va a chiudersi nella propria trequarti per portare quantomeno all'intervallo il gol di vantaggio, Sicula Leonzio che insiste ma non riesce a creare pericoli alla porta di Gomis, pur stazionando in maniera sistematica nella treguardi avversaria.

La ripresa si apre con un altro errore della retroguardia della Sicula Leonzio: Scarpa prova ad approfittarne, ma Narciso è strepitoso. La Paganese sente di avere la gara in pugno contro una squadra volenterosa ma imprecisa, ed ecco che arriva puntuale la rete del raddoppio ospite: Maiorano viene lanciato sul filo del fuorigioco, la difesa non riesce a raggiungerlo e per la punta paganese è facile battere Narciso per lo 0-2. Bianconeri sconfortati dall'incapacità di rendersi pericolosi al cospetto di una squadra dal canto suo bravissima a tramutare le azioni pericolose, Rigoli mette anche De Felice per passare al 4-2-4 ma gli ospiti si difendono con maggiore serenità e intelligenza. Addirittura potrebbe arrivare anche il 3-0 a 20 minuti dalla fine, ma Cesaretti non trova la porta. Sicula Leonzio nervosa e imprecisa, la forza dei nervi distesa è invece evidente in casa Paganese: Arcidiacono non impegna più di tanto Gomis, poi in uno dei contropiede concessi dai bianconeri arriva il tris ospite con Scarpa: la sua punizione è magistrale.

TABELLINO

SICULA LEONZIO - PAGANESE 0-3 (19' Cesaretti, 58' Maiorano, 95' Scarpa)

SICULA LEONZIO - Narciso, De Rossi, Gianola, Camilleri, Squillace, Davì (63' De Felice), Esposito (72' Russo), Marano (62' Gammone), Bollino, Ferreira (72' Cozza), Arcidiacono.

PAGANESE - Gomis, Della Corte, Meroni, Piana, Picone, Scarpa, Baccolo, Tascone, Cesaretti (86' Ngamba), Maiorano (65' Bensaja), Talamo (90' Regolanti).

ARBITRO - Lorenzin di Castelfranco Veneto

AMMONITI - Arcidiacono (SL), Della Corte, Meroni, Baccolo, Ngamba (P).

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php