Live Sicilia

Calcio - Serie B

Lo specchio del Palermo
Squadra ordinata e attacco anonimo


Articolo letto 1.074 volte

Un bilancio dopo il pareggio contro il Venezia.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Una squadra ordinata, ma che non trova la via del gol. Lo specchio del Palermo visto contro il Venezia è questo: la formazione rosanero, senza il suo bomber Ilija Nestorovski, fatica a trovare la via del gol ed il dato casalingo è preoccupante. In ben tre delle ultime quattro partite giocate al Barbera il Palermo non è riuscito a far gol. La statistica peggiora se si pensa che l'ultimo gol su azione visto tra le mura amiche risale alla sfida contro il Parma di quasi due mesi fa, messo a segno da La Gumina. Neanche un Coronado versione tuttofare ieri è bastato, soprattutto perché al suo fianco aveva una spalla totalmente assente come Aleksandar Trajkovski.

Probabilmente per l'attaccante macedone ieri sera è arrivata la bocciatura definitiva. Tedino gli ha dato una chance e, nonostante i complimenti del tecnico a fine partita, la prestazione è stata tutt'altro che positiva. Prima da falso nove, poi da seconda punta alle spalle di La Gumina. In entrambi i casi Trajkovski si è dimostrato incisivo, ha calciato soltanto una volta senza impensierire Audero. Troppo poco per un giocatore che aveva iniziato la stagione nel migliore dei modi. Le aspettative, sicuramente troppo alte, lo hanno fatto cadere dalla torre e adesso in vista del mercato di gennaio è sicuramente uno da tenere in considerazione in uscita.

Il rendimento casalingo resta preoccupante, ben oltre la media di circa un gol a partita segnato al Barbera. La squadra, se si considerano solo i risultati acquisiti in casa, è da limiti della zona play off. Meglio fanno tutte le dirette concorrenti per la Serie A, ma anche Carpi e Spezia che sono fuori dalla lotta verso la Serie A. Probabilmente un fattore psicologico, ma bisogna anche considerare l'atteggiamento delle squadre giunte al Barbera. Probabilmente solo la Pro Vercelli ed il Cittadella hanno giocato veramente a viso aperto contro il Palermo, mentre tutte le altre hanno puntato sul difendersi e ripartire.

I rosa stanno dimostrando non poche difficoltà quando gli spazi sono chiusi, motivo per il quale Tedino dovrà lavorare su questo aspetto. Levato l'attacco, però, il tecnico non può che ritenersi soddisfatto della prestazione del resto del collettivo. Sono segnali positivi in vista della trasferta di sabato prossimo in quel di Bari dove servirà il coltello tra i denti ed il miglior Palermo per vincere uno scontro in questo momento fondamentale.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php