Live Sicilia

tennis - serie a1

CT Palermo, missione compiuta
Tre vittorie e Sinalunga va ko


Articolo letto 767 volte

Il team di viale del Fante difende il 4-2 ottenuto all'andata e difende la categoria.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Il Circolo del Tennis Palermo si assicura un altro campionato tra le squadre più forti d'Italia per un altro anno. E si tratterà della terza stagione consecutiva per la formazione del circolo di viale del Fante nella massima serie della competizione a squadre, conquistata grazie ad un doppio confronto di playout contro il Tennis Club Sinalunga. Nella sfida che valeva la permanenza nella categoria, la formazione palermitana è stata più lucida e brillante soprattutto nella gara di andata disputata sui campi della compagine toscana, con il successo con il punteggio di 4-2 che ha spianato in buona parte la strada agli uomini di capitan Giovanni Valenza. Nella gara di ritorno è stato sufficiente portare a casa tre punti, tra l'altro in campo neutro presso il Tc2 di via san Lorenzo, per assicurarsi un altro anno in serie A1 e la festa proprio nel luogo in cui arrivò la promozione, al termine del derby promozione nella finale di serie A2.

Come detto, il CT Palermo partiva in questa gara di ritorno con un certo vantaggio, anche se ha dovuto trasferirsi in un'altra sede per difendere il fattore campo e soprattutto i due punti di vantaggio ottenuti all'andata disputata in terra toscana. E sono stati quelli che probabilmente sono i tre uomini di punta della compagine palermitana ad ottenere le vittorie necessarie per rendere concreto l'obiettivo fissato dalla società all'inizio della stagione, ovvero il successo che valeva la salvezza. Andrea Trapani, Claudio Fortuna e Salvatore Caruso, chiudendo i propri incontri prima stringendo la mano ai propri avversari e poi tornando esultanti e festanti nella propria panchina, hanno regalato alla formazione di capitan Valenza i tre punti necessari per far sì che il Tennis Club Sinalunga non potesse avere alcuna velleità di rimonta, condannandola dunque alla retrocessione in serie cadetta. E per il CT Palermo è iniziata la festa per una salvezza voluta a tutti i costi.

C'è da sottolineare che la partita che si è rivelata decisiva per la vittoria del CT Palermo, ovvero quella tra Caruso e Licciardi, diventerà in un certo senso storica perchè si è di fatto giocata su due campi e soprattutto su due superfici diversa. Il match è infatti iniziato sul campo in terra battuta outdoor, per poi concludersi nel campo in carpet indoor del Tc2. E proprio le previsioni meteo, unite alla mancanza di un campo indoor all'interno del CTP, ha reso necessario lo spostamento di questa gara di ritorno del playout salvezza proprio sui campi del circolo del quartiere San Lorenzo. Quello stesso circolo che a breve ospiterà anche il return match per l'altra compagine palermitana impegnata nella massima serie, ovvero lo stesso Tc2 di capitan Palpacelli che, dopo il 5-1 ottenuto lontano da casa, tornerà davanti ai propri tifosi per affrontare Schio. In questo caso la missione è, almeno sulla carta, ancor più facile visto che sarà necessario portare a casa due successi sui sei incontri in programma per guadagnarsi un altro anno tra i grandi.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,19,sotto-articolo.php