Live Sicilia

basket - serie a2

Agrigento, sei bellissima
Virtus demolita, Moncada terza


Articolo letto 407 volte

Fortitudo che spazza via Roma segnando 101 punti e difendendo alla grande: biancazzurri terzi.

VOTA
0/5
0 voti

PORTO EMPEDOCLE (AGRIGENTO) - Splendida vittoria da parte della Fortitudo Moncada Agrigento, che sconfigge nettamente la Virtus Roma e prosegue una corsa che era ripresa sette giorni fa con il successo sul parquet di Rieti. In un PalaMoncada che si è letteralmente stropicciato gli occhi per una serata incredibile, è stata straordinaria la prestazione fornita dai ragazzi guidati da coach Franco Ciani, il cui ritmo offensivo è stato sempre alto al cospetto di una formazione in difficoltà di classifica e costretta al cambio in panchina - Bechi al posto di Corbani all'inizio della settimana - e reduce anche dalla trasferta in Sardegna nel recupero infrasettimanale. Quasi il 57% dal campo complessivamente per una Fortitudo capace di tirare con il 56% da tre punti e di mettere a segno ben 21 assist, con ben sei giocatori in doppia cifra e un Simone Pepe mattatore nell'ultimo quarto, quello in cui si è materializzata la fuga decisiva. E con questa vittoria davvero pesante, Agrigento si riporta nel gruppetto di squadre al terzo posto in classifica.

Ritmo subito alto in attacco per entrambe le squadre, aprono le danze Cannon e Guariglia con in mezzo la bomba di Thomas. Americani in cattedra dunque, con il canestro di Roberts prima della tripla di Williams, poi a tentare il break ci pensa ancora Guariglia con altri cinque punti in fila che ne nobilitano ulteriormente l'inizio di gara. La Virtus si affida ancora all'iniziativa dei suoi due stranieri, dall'altra parte sono ancora Williams e un Zugno a corrente alternata a restituire il vantaggio alla Moncada, che ringrazia Cannon ed Evangelisti e chiude il primo quarto sul 26-24. Ciani inizia ad affidarsi alla panchina, Ambrosin si fa trovare pronto e spara la bomba, poi realizza da sotto dopo il jump shot di Evangelisti per il primo mini-break fortitudino. Bechi ferma la partita, ma dopo il canestro di Lovisotto arriva la bomba di Evangelisti per il primo +10 casalingo; poi torna a segnare Ambrosin ed è qui che Roma si risveglia, con Roberts e la tripla di Chessa. Replica ancora Lovisotto, poi si sblocca anche Landi ma il finale di quarto è per Agrigento: Cannon si fa sentire ancora, è 51-45 all'intervallo lungo.

Si torna sul parquet e Agrigento scatta con i tempi giusti: Zugno mette cinque punti in fila, poi Williams e Guariglia segnano da sotto prima della bomba di Evangelisti per il +18 e il 12-0 di parziale. Roma interrompe una prima metà di terzo quarto da incubo con la tripla di Roberts, seguita poi da quella di Basile che riduce il abp, ma Guariglia ha altri progetti e segna ancora da due passi. La difesa agrigentina è solidissima, il lungo di casa affonda la bimane, poi Ambrosin muove il tabellino in lunetta e Roma risponde con Benetti: è 70-59 all'ultimo break. Il quarto periodo è da manuale del basket per la Moncada, che attacca alla grande e difende alla morte. Sale in cattedra Pepe, che mette tre triple in fila e restituisce 18 lunghezze di vantaggio ai suoi, prima dell'appoggio di Thomas; torna a segnare l'ex pescarese, poi Ambrosin spara da fuori e Agrigento vola sul +25 con altri quattro punti di un Pepe assatanato. Roma, di fatto, sparisce dal parquet: Landi realizza quattro punti in fila, poi arriva un'altra tripla di un Pepe in formato Curry e anche il canestro di Zugno che rimpingua ulteriormente il bottino agrigentino. Il finale vede i giovani di casa Fortitudo in vetrina, segna anche Savoca a mettere il sigillo.

TABELLINO

MONCADA AGRIGENTO - VIRTUS ROMA 101-72 (26-24, 51-45, 70-59)

AGRIGENTO - Williams 8, Evangelisti 12, Pepe 18, Guariglia 13, Lovisotto 5, Magro, Savoca 3, Cannon 11, Zugno 14, Ambrosin 14, Cuffaro 3.

ROMA - Thomas 19, Maresca 6, Chessa 8, Roberts 14, Benetti 6, Vedovato, Baldasso 5, Landi 11, Basile 3, Lucarelli, Donadoni.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php