Live Sicilia

calcio - serie d

Messina alla prova Sancataldese
Modica: "Dipende da noi"


Articolo letto 962 volte

L'allenatore dei giallorossi sprona i suoi in vista del derby coi nisseni.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - La delusione per il pareggio di Palmi è passata, ma adesso il Messina non deve più lasciare punti per strada. Questo Giacomo Modica lo sa, ma è consapevole che la gara contro la Sancataldese non sarà affatto semplice. I nisseni si trovano a quattro lunghezze dai playoff, hanno la seconda difesa del campionato, numeri che fanno tenere le antenne dritte al tecnico peloritano: “La Sancataldese ha uomini di livello in mezzo al campo, che garantiscono dinamismo e qualità e un grande tecnico, che ha fatto cose importanti. Non c’è da scherzare. Dipende da noi, siamo in salute e sono convinto che possiamo fare bene”.

Colombini ha già chiuso la propria esperienza in riva allo Stretto, ma Modica può contare sul rientro di Cassaro: “Riccardo Cassaro è un rientro importante, ha qualità per esserci d’aiuto. Ringrazio lo staff medico, che lo ha recuperato: è una freccia in più per il nostro arco”. Il mercato appena riaperto ha già portato in dote l’estremo difensore Fabio Rinaldi, convocato per domani: “Il mercato può incidere per chi non ha basi solide, può essere una soluzione per chi pensa di poter migliorare, ma servono scelte oculate. Non puoi pensare di rafforzarti se i giocatori buoni se li tengono gli altri. Opereremo solo se avremo la convinzione di fare bene. Nessuno ci ha chiesto di andare via. Se accadrà, lo accontenteremo. Con il presidente Sciotto parlo una volta a settimana: c’è un buon rapporto e stima. È disponibile a fare le cose in un certo modo, ha la volontà di migliorare”.

Recuperato Migliorini, Modica vuole sfruttare il momento di grazia di Lia e Mascari ma anche di un Ragosta che sta dando certezze al reparto avanzato: “Migliorini è a disposizione: anche se non è al top, può dare un contributo. Lia e Mascari sono due piacevoli sorprese, si stanno comportando molto bene. Ad ogni modo c’è anche la possibilità che con quattro under tra porta e difesa, in avanti vi siano solo over. Ragosta ha avuto l’opportunità e ha fatto gol. È un giocatore importante, si sta impegnando, ma non vuol dire che giocherà sempre. Cocuzza sta facendo bene nelle due fasi, gli manca solo il gol. Dalla metà campo in su non siamo messi affatto male”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php