Live Sicilia

calcio - serie c

Calori vuole assalire il Catania
"Il Trapani giocherà per vincere"


Articolo letto 928 volte

I granata attendono gli etnei, il mister chiederà ai suoi di dare tutto per prendersi i tre punti.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - Alessandro Calori non vuole fare calcoli nè sconti, in vista del big match del diciassettesimo turno del girone C di serie C. Il suo Trapani ospiterà il Catania in un derby molto sentito, tra tifoserie tra loro amiche ma che per 90 minuti non baderanno ai rapporti, bensì a vincere per proseguire la corsa al vertice. Per questo motivo, il tecnico granata in conferenza stampa vuole vedere la miglior prova possibile: "In questa partita non dobbiamo variare più di tanto ciò che facciamo di solito, alla mia squadra chiederò di cercare sempre la soluzione per andare a concludere, e questo lo fai trasmettendo la palla sia in verticale che in orizzontale. Tutti danno importanza a questa partita ma lo facciamo anche noi - prosegue Calori - , è uno scontro al vertice e il Catania è una diretta concorrente. Dobbiamo essere bravi a sfruttare il fattore campo, ad avere pazienza e a non cadere nelle provocazioni, cercando di restare sul pezzo per tutti i 90 minuti. Quando dall'esterno si parla di partita di cartello si tende a mettere qualcosa di più, per noi è un'altra occasione per crescere, la prepareremo per interpretarla nel migliore dei modi".

Il Trapani nelle ultime partite ha tenuto un rendimento degno di una squadra che vuole andare in serie B, con tredici punti portati a casa nelle ultime cinque partite e con la consapevolezza di poter andare lontano. Calori sa cosa serve a questa squadra per poter riuscire a crescere ancora, ma al tempo stesso esalta la capacità dei suoi giocatori di saper giocare a calcio per ottenere risultati anche in maniera divertente. Ed è questo l'atteggiamento che il tecnico granata vuole vedere anche in una partita importante, in cui il risultato conta più di qualsiasi altra cosa: "Cerchiamo di migliorare la trasmissione della palla e a restare corti tra i reparti, cercando di giocare in maniera più veloce e automatica. La nostra squadra cerca sempre di giocare, questa è la cosa principale, non giochiamo alla 'viva il parroco'. Abbiamo sviluppato un sistema di gioco che consenta ai ragazzi di giocare da squadra in entrambe le fasi, è impossibile pensare di essere sempre perfetti, quindi è necessario lavorare. C'è sempre qualcosa da migliorare ed è ciò che chiedo sempre alla squadra".

Uno dei giocatori che il Catania propone e che rappresenta uno degli spauracchi della compagine etnea è Francesco Lodi. Il metronomo del centrocampo etneo è particolarmente tenuto in considerazione in casa Trapani, ma Calori sa che il Catania non è solo Lodi, visto che Lucarelli ha altri giocatori di spessore a sua disposizione: "Lodi è il loro metronomo, ha caratteristiche diverse da tutti gli altri, è veloce nel pensiero, sa verticalizzare e ha un piede di categoria superiore. Noi cerchiamo di giocare da squadra, è chiaro che dobbiamo dare a lui un occhio particolare, ma dobbiamo innanzitutto restare corti tra i reparti e giocare una partita accorta tatticamente. Questa è una partita di cartello, va saputa interpretare. Lodi ovviamente è un giocatore che guarderemo con attenzione ma questo vale per tutti. Anche loro dovranno preoccuparsi dei nostri, a me interessa che noi giochiamo da squadra. È chiaro che bisogna stare attenti alle loro capacità, anche nelle palle da fermo, loro hanno elementi importanti e di esperienza, essendo anche una squadra cinica e che con una giocata può risolvere la partita".

A questo punto, ci si chiede se il Trapani darà tutto per vincere, o se ad un certo punto ci si potrà accontentare anche di evitare una sconfitta che, classifica alla mano, potrebbe essere disastrosa. Calori ribadisce il concetto, vuole vedere i granata trionfare al termine di questo derby ma qualora non ci fossero le condizioni per riuscirci, anche un punto potrebbe andar bene: "Noi non siamo ancora capaci di gestire, giocheremo in casa e quindi cercheremo di vincere. Per riuscirci bisogna che accadano tante cose, bisogna cercare di fare tutto ciò che siamo in grado di fare per vincere. Se non ci riusciremo, ci faremo andare bene anche il pareggio, ma l'unico obiettivo che ci poniamo è la vittoria. Non cambiamo atteggiamento in base all'avversario che abbiamo davanti, vogliamo provarci sempre. I ragazzi sanno che stanno facendo bene ma che possono fare ancora meglio - conclude Calori in sala stampa - , quindi sanno anche che sono loro a poter determinare i risultati. A me interessa che la squadra cresca come gruppo".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php