Live Sicilia

basket - serie a

Orlandina, sei fantastica
Vittoria sul parquet di Sassari


Articolo letto 257 volte

Grande prova della Betaland al cospetto della Dinamo, battuta grazie ad un grande Edwards.

VOTA
0/5
0 voti

SASSARI - La Betaland Capo d'Orlando in versione campionato sembra essere davvero un'altra cosa rispetto a quanto si vede in Champions League. O quantomeno riesce ad ottenere risultati di spessore, come la vittoria sul parquet del Banco di Sardegna Sassari che è anche il terzo nelle ultime quattro partite disputate in serie A, con in mezzo la sconfitta non priva di rimpianti al PalaSikeliArchivi contro la Fiat Torino. Seconda affermazione consecutiva lontano da casa per la compagine allenata da Gennaro Di Carlo, che ha sfoderato al cospetto dei sardi una prestazione di grande livello sul piano offensivo, ovvero ciò che buona parte della critica aveva contestato all'Orlandina in gran parte delle gare precedenti. E invece, trascinata da un Edwards clamoroso e capace di chiudere con 24 punti (8/12 dal campo), 6 rimbalzi e 4 assist, la formazione paladina ha strappato un successo importante che riavvicina i biancazzurri alla zona playoff più che a quella che vale la lotta per la permanenza nella categoria. Ora, per la Betaland potrebbe iniziare davvero un altro campionato.

L'inizio della partita è tutto di marca paladina, con Atsur che prima ispira Delas e poi spara la bomba del 5-0. L'attacco di Sassari viene sbloccato dagli americani, Hatcher e Bamforth accorciano le distanze prima di un break firmato da Pierre e Randolph che vale il sorpasso. Si accende però Edwards per una Betaland che manda presto in bonus la Dinamo: il canadese inizia a segnare a raffica, Bamforth risponde con la bomba del nuovo vantaggio ma poi regala all'americano di Capo il canestro del 18-19 di fine primo quarto. I paladini estendono il vantaggio ancora con Edwards e con Ikovlev, con quest'ultimo che realizza il +9 con cinque punti in fila, dopo la tripla di Hatcher. Solito grande lavoro dei biancazzurri in fase difensiva, si fa male alla caviglia Ihring e allora Atsur è costretto agli straordinari. Edwards è straordinario sui due lati del campo, poi il play turco torna a far male da fuori prima del triplo viaggio in lunetta di Alibegovic che vale il primo +10 di giornata. Ci pensano Bamforth e Spissu a rintuzzare il tentativo di fuga della Betaland, sono Delas e ancora Ikovlev ad allungare prima dell'appoggio del play sardo: è 38-47 all'intervallo lungo.

Anche al ritorno dagli spogliatoi è grande Orlandina: Delas segna da sotto, poi Ikovlev spara la bomba del +11 che getta nello sconforto Pasquini. In casa sarda non riescono ad incidere Planinic e Polonara, il solo Bamforth dà il proprio contributo in attacco mentre dall'altra parte sono svariate le bocche da fuoco biancazzurre. Atsur torna a segnare, poi Spissu realizza da fuori ma la Betaland allunga ancora con un Kulboka perfetto in lunetta (5/5 nel giro di pochi secondi); poi ai liberi ci va anche il play turco, mentre cinque punti in fila di Edwards vale il +18 di un'Orlandina che domina sui due lati del campo. Ci vuole una bomba di Bamforth per ridurre lo scarto, è 56-71 all'ultimo intervallo. Sassari prova ad esprimere il meglio in avvio di quarto periodo, Jones e Bamforth tornano a segnare ma Kulboka risponde da fuori. I padroni di casa alzano il tono in difesa, Jones traccia la strada in attacco e la schiacciata di Pierre vale il -9, ma ancora Edwards pone un freno ai bollenti spiriti della Dinamo con la bomba, imitato poco dopo da Alibegovic per il +11. L'ex Torino entra in striscia come sette giorni prima contro Pesaro, ma Sassari infila un parziale di 9-1 che vale il -5 con la schiacciata di Randolph. È però troppo tardi per il Banco, Alibegovic segna in lunetta e sigilla la vittoria.

TABELLINO

BANCO DI SARDEGNA SASSARI - BETALAND CAPO D'ORLANDO 81-88 (18-19, 38-47, 56-71)

SASSARI - Spissu 13, Bamforth 26, Planinic, Devecchi, Randolph 8, Pierre 10, Jones 13, Hatcher 11, Polonara, Picarelli ne, Tavernari ne.

ORLANDINA - Alibegovic 11, Ihring, Atsur 14, Kulboka 10, Laganà, Strautins ne, Delas 10, Edwards 24, Wojciechowski, Carlo Stella ne, Ikovlev 19, Donda ne.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php