Live Sicilia

basket - serie a2

Trapani, c'è l'esame Casale
Agrigento nella tana di Scafati


Articolo letto 280 volte

Impegni esterni per le due siciliane del girone Ovest nella settima giornata.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Settima giornata che fa rima con crocevia per le due formazioni siciliane impegnate nel Girone Ovest del campionato di basket di serie A2. La Lighthouse Trapani, reduce dalla bella vittoria casalinga contro Rieti, va a giocare sul parquet della capolista, quella Novipiù Casale Monferrato che sta girando alla grande e che promette di mettere a segno la settima vittoria in altrettante partite giocate in questo campionato. Da parte granata c'è, ovviamente, la voglia di prolungare la striscia positiva in trasferta iniziata due settimane fa a Napoli. Impegno lontano da casa anche per la Fortitudo Moncada Agrigento, che dal canto suo vuole cancellare l'esito dell'ultima trasferta (sconfitta sul parquet di Siena) andando a fare visita ad una delle squadre che fanno più paura quando le si incontra nella propria tana. La Givova Scafati è squadra dal rendimento altissimo davanti ai propri tifosi, ma i biancazzurri - ancora privi di Rotondo e andati sul mercato a caccia di un pivot - sanno che da parte loro c'è il fatto di non avere nulla da perdere e di poter esprimere sempre la propria miglior pallacanestro.

Ugo Ducarello appare decisamente impaziente di affrontare la prova data dalla Novipiù Casale Monferrato. Un test importante per la sua Lighthouse Trapani, proveniente dalla netta vittoria su Rieti e che ritrova tutti i suoi effettivi per giocare una partita all'altezza della forza dell'avversario: "Casale Monferrato è una squadra che sta vivendo un gran momento, sono la prima difesa del campionato e giocano una pallacanestro energica ed aggressiva. La nostra è stata una buona settimana dove ci siamo allenati con entusiasmo. Siamo consapevoli che sarà una partita difficile perché giochiamo in un campo caldo ed affronteremo la capolista. Sebbene siamo ancora all’inizio di stagione, credo possa essere un banco di prova importante. I giovani fino ad oggi stanno rispondendo bene, tutti stanno dando il loro contributo ma, come è giusto che sia, ancora bisogna crescere molto sia individualmente che di squadra. Rispetto alla scorsa stagione sto dando più responsabilità a tutti nella speranza che il futuro sia sempre più roseo. Veniamo da due vittorie consecutive e dobbiamo essere bravi a cavalcare questa scia rimanendo però concentrati per l’intero arco del match".

Franco Ciani torna a parlare, e lo fa per presentare una sfida che potrebbe diventare cruciale per la sua Fortitudo Agrigento. Si va a giocare in casa della Givova Scafati, squadra che punta molto sul fattore campo, ma non per questo motivo i biancazzurri si faranno intimorire, come rivela lo stesso coach nella consueta conferenza stampa: "Scafati è un campo partecipe e storicamente difficile. Questa partita si affronta con incoscienza e consapevolezza, sembra una contraddizione ma è il mix giusto. Dobbiamo non fermarci a pensare troppo alla qualità della squadra avversaria, pensando a noi stessi ed alle nostre cose, avendo la giusta sfrontatezza. Affronteremo una squadra importante e forte. Scafati proviene da una sconfitta, sicuramente questo ko ha dato una scossa. E’ chiaro che una squadra dal tasso qualitativo di Scafati, sa venire fuori da queste situazioni soltanto in un modo: giocando una partita perfetta. L’assenza di Rotondo? Siamo in emergenza e da queste situazioni spesso si dà anche il meglio di noi stessi. Manca, ovviamente, uno dei nostri giocatori più esperti. Fino ad ora i ragazzi sono stati bravissimi, ma dobbiamo ancora continuare a dare il nostro meglio".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php