Live Sicilia

calcio - serie c

Sicula Leonzio, un buon punto
Rigoli: "Muoviamo la classifica"


Articolo letto 220 volte

Dopo l'1-1 del "Massimino" con l'Andria, il tecnico bianconero è soddisfatto a metà.

VOTA
0/5
0 voti

LENTINI (SIRACUSA) - Un punto che avrebbe potuto essere triplicato qualora ci fosse stata una tenuta migliore sul piano della concentrazione, ma pur sempre un punto utile a muovere la classifica e a mettere alle spalle la sconfitta di sabato scorso in quel di Rende. La Sicula Leonzio esce imbattuta per la terza volta nelle ultime quattro gare, e lo fa grazie al rigore trasformato a nove minuti dal 90' da Arcidiacono al termine del match interno - si fa per dire - contro un'Andria che ha sfoderato le armi che meglio si sposano contro formazioni come quella bianconera, abituate a dare tutto in fase offensiva lasciando qualche crepa nel proprio reparto arretrato. È bastata una situazione favorevole in ripartenza ai pugliesi per fare male, e tutti gli sforzi fatti dai leontini per raddrizzare la partita si sono concentrati nell'episodio del penalty conquistato con astuzia da De Rossi e trasformato con freddezza dal numero 7 bianconero, il quale ha evitato dunque la seconda sconfitta nel giro di quattro giorni.

Un pareggio che fa sorridere solo in parte Pino Rigoli. Il tecnico della Sicula Leonzio può sicuramente essere soddisfatto per aver evitato la sconfitta nei minuti finali, ma al tempo stesso mastica amaro perchè ancora una volta la sua squadra ha raccolto meno rispetto a quanto ha prodotto nel corso della partita, e ancora una volta ciò è accaduto a causa di una serie di blackout da parte del reparto arretrato, con la suddetta rete di Lattanzio per il momentaneo vantaggio dell'Andria che ha di fatto rovinato il piano partita al tecnico di Raccuja: "Alla vigilia del match ci saremmo aspettati un esito diverso, ma il campo ha detto altro - ha dichiarato Rigoli nella conferenza post-partita - . Abbiamo approcciato creando delle buone palle gol, poi abbiamo perso un pò di convinzione ed è prevalsa la paura. L’ Andria, che è una buona squadra e non merita l’ultima posizione, è cresciuta tanto. Nella ripresa abbiamo ricercato costantemente il pari producendo un bel gioco e tante palle gol culminate con il gol su calcio di rigore".

Rigoli che nel corso della sua disamina successiva alla partita non manca di sottolineare la necessità della sua Sicula Leonzio di tornare a fare punti, dopo la sconfitta patita sabato a Rende. Diventa importante, dunque, uscire imbattuti da una sfida che si stava rendendo complicata, anche perchè in questo modo si può fare un piccolo passo in avanti nella corsa che i bianconeri stanno intraprendendo: "Venivamo dalla sconfitta di Rende e quindi anche a livello mentale abbiamo pagato soprattutto nei primi 45′. Questo è un campionato tutt’altro che scarso, vi sono squadre di buona qualità e se questa Fidelis Andria è ultima in classifica vi è da riflettere sui valori e sul livellamento tra le varie compagini. E’ un pareggio che accettiamo - conclude Rigoli - e che ci permette di muovere significativamente la classifica". Intanto è stata resa nota la data del recupero della sfida tra Sicula Leonzio e Catanzaro, non disputata a causa dell'indisponibilità dell'impianto del "Nobile": la partita si giocherà il prossimo 29 novembre alle ore 16.30, ovviamente al "Massimino" di Catania.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php