Live Sicilia

calcio - serie c

Akragas, ennesima sconfitta
Il Cosenza vince con merito


Articolo letto 1.207 volte

Statella e Bruccini sentenziano il Gigante, giunto alla nona gara consecutiva senza vincere.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA - Ancora una sconfitta per l'Akragas, che prosegue il suo momento particolarmente negativo cedendo il passo al Cosenza in quello che - classifica alla mano - era un vero e proprio scontro per la salvezza, ma che a dire il vero si è tradotto in una partita in cui è emersa chiaramente la differenza di valori tra le forze in campo. I silani hanno dimostrato al "De Simone" di essere in una posizione di classifica negativa quasi per caso, disputando soprattutto un primo tempo praticamente perfetto in cui hanno trovato le due reti con Statella in avvio e con Bruccini alla mezz'ora, ma soprattutto rendendo particolarmente sterili i tentativi da parte dei padroni di casa, i quali non sono riusciti - salvo qualche sporadico tentativo - di attentare alla porta cosentina. Nella ripresa c'è stato maggiore equilibrio ma in rare occasioni sono arrivate delle chances per l'Akragas di riaprire quantomeno la partita. Molto bene ha lavorato la retroguardia ospite, garantendo così una vittoria che porta gli uomini di Braglia più lontano dalle sabbie mobili. Per l'Akragas, invece, sale a quota 9 il numero di partite senza la vittoria.

I presupposti per un pomeriggio difficile c'erano già stati per l'Akragas, che dopo aver sfiorato il gol sull'iniziativa di Vicente, becca la rete dello svantaggio: contropiede orchestrato da Mungo, filtrante per Bruccini che salta Vono e regala a Statella l'assist per lo 0-1. Partita in salita per i biancazzurri, dopo un rigore reclamato dagli ospiti arriva il doppio miracolo di Vono su Mungo, poi Baclet trova la respinta di un difensore su un tentativo a botta sicuro. È dominio Cosenza, il Gigante non riesce a produrre una controffensiva efficace e non va oltre il possesso palla nella metà campo avversaria. I silani, invece, quando possono fanno male e vanno al raddoppio: alla mezz'ora piove un cross per Bruccini, che è il più lesto e abile a svettare e a colpire di testa per la rete dello 0-2. L'Akragas prova a tornare all'assalto, Di Napoli capisce le difficoltà dei suoi e inserisce Parigi e Sepe, e nel finale di tempo sfiora il gol: prima Vicente trova l'opposizione di un difensore su un colpo di testa, poi Parigi manca la porta sempre nel gioco aereo. Segnali incoraggianti in vista della ripresa.

La ripresa si apre con Saitta in campo per l'Akragas, e con il Cosenza ancora pericoloso prima con Palmiero e poi con Corsi: mira imprecisa in entrambi i casi. Poi Di Napoli toglie uno spento Longo e chiama in causa Bramati, ma il possesso palla dei biancazzurri continua ad essere sterile e povero di frutti. Poi all'improvviso arriva la chance per i biancazzurri, con Perina che smanaccia un cross velenoso di Sepe e la difesa che respinge la conclusione di Mileto. Trovato e Mendicino portano forze fresche per il Cosenza, poi entra anche Caccavallo da una parte e Moreo dall'altra, ed è proprio il numero rossoblu a trovare la rete dello 0-3, ma l'arbitro Marcenaro annulla per un fallo commesso su Mileto. La gara diventa spezzettata a causa dei tanti falli, l'Akragas prova a stringere i tempi ma non trova le giuste occasioni per fare male alla difesa ben messa in campo da Braglia. Anzi è ancora il Cosenza a provarci con Mendicino, che da fuori trova però la parata di Vono prima dell'occasione che avrebbe potuto riaprire la partita: scambio Parigi-Salvemini all'81', rete di quest'ultimo colto però in posizione di offside. Vicente sfiora il colpaccio con un tiro-cross dalla trequarti, Parigi trova due volte l'opposizion di un difensore, e di fatto si chiude qui la gara.

TABELLINO

AKRAGAS-COSENZA 0-2 (4' Statella, 30' Bruccini)

AKRAGAS - Vono, Mileto, Pisani, Danese, Navas (35' Sepe), Carrotta (68' Moreo), Vicente, Longo (55' Bramati), Russo (35' Parigi), Gjuci (46' Saitta), Salvemini.

COSENZA - Perina, Corsi, Idda, Dermaku, Pinna, Statella (73' Calamai), Palmiero (73' Loviso), Bruccini, Mungo (62' Mendicino), Baclet (62' Trovato), Tutino (68' Caccavallo).

Arbitro - Marcenaro di Genova

Ammoniti - Palmiero (C), Trovato (C), Sepe (A), Bramati (A), Perina (C), Vicente (A).

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php