Live Sicilia

basket femminile

Ragusa perde al fotofinish
Lucca espugna il Palaminardi


Articolo letto 251 volte

La Virtus Eirene si inchina alle campionesse in carica, condotta arbitrale discutibile.

VOTA
0/5
0 voti

RAGUSA - Si interrompe la striscia positiva della Passalacqua spedizioni Ragusa, che perde la sfida contro le campionesse d'Italia in carica della Gesam Gas Lucca dopo aver giocato testa a testa fino ai secondi finali. Le biancoverdi perdono anche l'imbattibilità casalinga che durava dalla prima gara stagionale disputata al PalaMinardi, fatta eccezione per l'Opening Day disputato proprio nell'impianto ibleo, in cui le ragazze guidate da coach Recupido hanno perso contro la neopromossa Torino, ma da calendario giocavano in trasferta. Una partita in cui è stato soprattutto il nervosismo a prevalere su ogni fattore tecnico, con le toscane che sono state brave a portare la partita sul proprio terreno preferito e hanno complicato e non poco il piano gara del coach delle Aquile. Così, com'è accaduto nella gara persa sul parquet di San Martino di Lupari, è l'ultimo possesso a beffare la Passalacqua spedizioni, che dunque cede il passo alle titolari del tricolore e manca una bella occasione per scalare ancora la classifica.

Come detto, il fattore principale della sfida tra Ragusa e Lucca è stato il nervosismo, che ha colpito in primis una delle giocatrici di maggior talento a disposizione di coach Recupido. Astou Ndour, marcata dalle proprie avversarie ai limiti del regolamento - talvolta anche ben oltre i suddetti limiti - ha pagato per tutte ed è uscita per falli, facendo venire meno un elemento fondamentale delle rotazioni al proprio allenatore proprio nella fase finale del match, in cui la Passalacqua spedizioni ha subito la maggiore intraprendenza della Gesam Gas che ha concesso appena cinque punti nel quarto decisivo alle padrone di casa. Da segnalare anche i problemi ai tiri liberi per Ragusa, soprattutto nel convulso finale: Kuster e Formica, in lunetta, hanno realizzato appena un punto su quattro tentativi, con tre errori che si sono rivelati decisivi. Top scorer di casa Virtus Eirene è stata ancora Dearica Hamby: 14 punti ma con 6/17 al tiro, a cui si aggiungono 9 rimbalzi e tre recuperi. Dall'altra parte, Lucca giova dei 19 punti di Drammeh, che però tira 8/20 di cui 0/7 da tre punti.

Non inizia bene, dunque, il tour de force che porterà le biancoverdi ad affrontare, tra due settimane, anche la Reyer Venezia, grande favorita per la vittoria del titolo. E c'è grande rammarico nelle dichiarazioni rilasciate a fine gara da Gianni Recupido. Il coach della Passalacqua spedizioni Ragusa sperava in una vittoria sia per prolungare la striscia positiva, sia per avvicinare ulteriormente la parte alta della classifica: "Una partita che valeva molto e che non siamo stati così bravi da affrontare al 100%, nel senso che ci facciamo condizionare dagli episodi e da quello che succede in campo. Lucca ha fatto dell’intensità la sua arma più importante, e questo pur sapendolo lo abbiamo sofferto, sia per il loro modo di difendere sia per la loro presenza a rimbalzo offensivo dove noi dovevamo vincere per centimetri ma loro hanno vinto per voglia di lottare. La stanchezza è aumentata nel finale e forse dovevamo fare qualche rotazione in più, perché soprattutto un paio di giocatrici sono arrivate stanche. Credo che Lucca non abbia rubato nulla e per quanto ci riguarda, sicuramente dobbiamo crescere da questo punto di vista".

PASSALACQUA SPEDIZIONI RAGUSA - GESAM GAS LUCCA 56-58 (14-13, 30-31, 51-46)

RAGUSA - Consolini 12, Gorini 3, Valerio, Spreafico ne, Formica 13, Rimi ne, Miccoli 5, Soli, Bongiorno ne, Hamby 14, Kuster 6, Ndour 3.

LUCCA - Melchiori 2, Battisodo 1, Striulli 4, Tognalini 9, Drammeh 19, Roberts 6, Crippa 6, Brunetti 6, Udonenko ne, Nicolodi 5.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php