Live Sicilia

calcio - serie d

Il Messina fa suo il derby con l’Igea
Cocuzza regala altri 3 punti preziosi


Articolo letto 548 volte

Successo meritato per i peloritani, che dopo aver rotto l'incantesimo con il Palazzolo, conquistano la prima vittoria anche davanti il pubblico del "Franco Scoglio".

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - Il derby tutto giallorosso del "Franco Scoglio" se lo aggiudica il Messina. Una splendida inzuccata di Cocuzza al 53' regala i tre punti consecutivi ai peloritani, che dopo aver espugnato il terreno del Palazzolo superano meritatamente anche la temibile Igea Virtus di Peppe Raffaele.

Solito 4-3-3 d'ordinanza per Modica, che si affida a Meo in porta con Bruno e Manetta in difesa. Cozzolino e Lia sono i terzini. A centrocampo confermato il trio formato da Migliorini, Maiorano e Lavrendi. A guidare l'attacco c'è Cocuzza supportato da Rosafio e dall'eroe di Palazzolo, il giovane Agostino Mascari. Al 13' il primo grosso brivido lo creano i padroni di casa, bel cross di Lia dalla destra e Lavrendi ci coordina per una bella conclusione al volo, parabola beffarda che colpisce la traversa. Forse provvidenziale la deviazione con le dita di Ingrassia. Poco ci prova Cocuzza con un diagonale dal vertice sinistro dell'area, l'estremo igeano si distende e riesce in qualche modo a deviare. Al 19' si fa vedere l'Igea, Giovanni Biondo raccoglie un traversone dalla destra e calcia al volo, ma la difesa peloritana si salva. Già al 26' arriva il primo cambio: Raffaele è costretto a togliere Merkaj per inserire Santamaria. Al 35' buona sgroppata di Lia sulla destra che mette dentro, ma Mascari nel cuore dell'area svirgola la battuta al volo. Ultimo brivido di un primo tempo equilibrato, partita ben interpretata da entrambe le squadre.

Nell'intervallo Raffaele mescola le carte, inserendo il messinese doc Santino Biondo al posto di Fioretti e Gatto al posto di Giovanni Biondo. Al 53' però il Messina passa in vantaggio, splendido cross di Lia dalla destra sul secondo palo e terzo tempo perfetto di Cocuzza che con una palombella di testa supera l'incolpevole Ingrassa. Gol che sa di liberazione per l'attaccante palermitano, che corre come un bambino sotto la tribuna a raccogliere gli applausi del pubblico del "Franco Scoglio". Dopo il gol subito l'Igea si riversa in avanti, ma il Messina non sembra soffrire gli attacchi barcellonesi. Al 72' Igea pericolosa con una punizione centrale di Pitarresi, Meo respinge centralmente poi Biondi manca la deviazione vincente. All'84' palla gol colossale per il Messina, percussione centrale di Mascari che apparecchia la tavola per la conclusione di Ragosta che davanti ad Ingrassia calcia in diaginale divorandosi il raddoppio. Pochi minuti dopo, slalom di Lavrendi in area per Mascari che spara addosso ad Ingrassia da due passi.

Vittoria meritata per il Messina, che dopo aver rotto l'incantesimo della vittoria con il successo di Palazzolo, si regala i primi tre punti anche davanti il pubblico del "Franco Scoglio". La squadra di Modica ha voluto di più la vittoria, facendo vedere un ritmo migliore. L'Igea è mancata dopo il gol, la pressione c'è stata ma Meo è stato impegnato solo da una punizione di Pitarresi. La risalita dei peloritani continua.

Tabellino

Messina-Igea Virtus 1-0

Marcatori: 53' Cocuzza

Messina: Meo, Lia, Cozzolino (69' Polito), Migliorini, Manetta, Bruno (73' Colombini), Rosafio (73' Ragosta), Maiorano (89' Bossa), Mascari, Cocuzza (80' Mariani), Lavrendi. A disposizione: Gagliardini, Pezzella, Scopelliti, Bonadio. Allenatore: G. Modica.

Igea Virtus: Ingrassia, Fontana (80' Vaccaro), Dell'Oglio, Ferrante, Pitarresi, D'Antonio (50' Amabile), Biondo (46' Gatto), Biondi, Kacorri, Fioretti (46' S. Biondo), Merkaj (26' Santamaria). A disposizione: D'Amico, Ciancimino, Cuzzilla, Tramonto. Allenatore: Raffaele.

Ammoniti: Biondi, Meo.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php