Live Sicilia

calcio - serie c

Bianco non si fida della Paganese
“Niente cali, rischiamo figuracce”


Articolo letto 1.292 volte

Il tecnico degli aretusei teme che la classifica deficitaria dei campani possa distrarre i suoi 'leoni'.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA – Le due vittorie su Casertana e Virtus Francavilla hanno proiettato il Siracusa al terzo posto in classifica e adesso di fronte agli aretusei si presenta una ghiotta occasione per fare un ulteriore passo in avanti: domani al ‘De Simone’ infatti farà visita la Paganese, fanalino di coda del girone C. La squadra campana soffre di una classifica deficitaria dovuta ad una crisi di risultati tuttora in atto: solo una vittoria nelle undici partite disputate finora dagli azzurrostellati che hanno un assoluto bisogno di una vittoria per cercare di tirarsi fuori dai bassifondi della graduatoria.

Mister Paolo Bianco nella consueta conferenza stampa della vigilia, però, non si fida dell'avversario e avverte i suoi: “È una partita che mi preoccupa proprio perché se guardassimo solo la classifica sembrerebbe una gara facile per noi, ma non lo è. Questo potrebbe portare ad un calo della concentrazione, l’ho detto anche in settimana ai ragazzi. Io devo guardare oltre la classifica ed i risultati degli avversari, devo guardare le prestazioni specialmente quelle che hanno fatto nelle ultime settimane e posso con certezza assicurarvi che sono state prove importanti”.

Nonostante l’ultimo posto occupato, per il tecnico dei leoni la Paganese dispone di armi importanti e, dunque, la sfida di domani va approcciata nel modo giusto onde evitare spiacevoli sorprese: “Hanno delle ottime individualità soprattutto in avanti – ha proseguito Bianco – e, quindi, questa partita se non la dovessimo affrontare col piglio giusto rischieremmo di fare una pessima figura e, visto il periodo della mia squadra, sarebbe davvero inopportuno”.

L’allenatore azzurro ha parlato anche degli obiettivi che si pone per questo Siracusa: “Voglio migliorare questa squadra. Non saprei davvero dire dove potremmo arrivare, ma so che stiamo migliorando. Se manteniamo questo percorso raggiungeremo risultati importanti, ma questo dipende molto dall’approccio agli allenamenti e alle partite: vuol dire che se molliamo un attimo andremo in difficoltà contro chiunque”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php