Live Sicilia

basket femminile

Virtus Eirene corsara a Vigarano
Hamby è ancora dominatrice


Articolo letto 311 volte

La doppia doppia dell'americana trascina Ragusa alla vittoria esterna, la terza consecutiva.

VOTA
0/5
0 voti

RAGUSA - Si sblocca finalmente in trasferta anche in campionato la Passalacqua spedizioni Ragusa, che espugna il parquet della Meccanica Nova Vigarano nell'anticipo della quinta giornata della massima serie del basket femminile. Una prova più di grinta e di determinazione che non di pulizia sul piano del gioco per le ragazze di coach Recupido, le quali hanno chiuso sotto tutti e tre i primi quarti, prima di riuscire nell'allungo negli ultimi dieci minuti di gioco, sospinte soprattutto dal terzetto di straniere in canotta biancoverde. È stata una serata negativa per la Virtus Eirene soprattutto al tiro pesante, visto che lo scout a fine partita parla di uno 0/14 con i piedi dietro l'arco: un modo come un altro per evidenziare la superiorità della compagine iblea, la quale ha anche collezionato ben 16 palle perse. Si tratta come detto della prima vittoria esterna del campionato per Ragusa, che aveva comunque già piazzato due successi lontano da casa in Eurocup e ora si proietta sui prossimi due impegni della massima serie, forse i più complicati visto che di fronte a Hamby e compagne ci saranno Lucca e Venezia.

Come abbiamo già detto, Ragusa è stata brava a rimontare soprattutto nel corso del quarto periodo, con un parziale complessivo di 9-17 negli ultimi dieci minuti di gioco che ha evidenziato la maggiore pressione esercitata dalla difesa della Virtus Eirene, con le ragazze di coach Recupido che sono state brave anche a gestire il ritmo in attacco e a realizzare tiri liberi pesanti. Ma a togliere le castagne dal fuoco sono state soprattutto le tre giocatrici straniere. 52 dei 64 punti complessivi della Passalacqua spedizioni arrivano dal terzetto composto da Ndour, Hamby e Kuster, messe volontariamente in ordine di realizzazione. Sono 21 i punti messi a segno dalla spagnola di origini senegalesi, ma spaventosa è stata la prestazione di Hamby, che ha realizzato 19 punti e ha tirato giù 15 rimbalzi. Infine, 12 punti e 4 assist per una Kuster non in gran serata, come testimonia il 5/14 dal campo totalizzato nella sfida di Vigarano. Dall'altra pate, 19 punti con 8/17 dal campo e 8 rimbalzi per Armstrong, unica a fare qualcosa di importante in attacco per la Meccanica Nova di coach Andreoli.

Al termine della gara, Gianni Recupido si gode la vittoria ma sa anche che la sua squadra ha ancora del potenziale da tirare fuori. Il livello di gioco non è ancora alto e il fitto calendario non aiuta a crescere, ma Ragusa è sulla strada giusta: "Mi piace giocare bene e in questo momento non stiamo giocando bene, alla fine abbiamo vinto di talento e di esperienza, ma non posso dire che abbiamo fatto una buona partita. Soffriamo questi impegni al termine della settimana che passiamo fuori, e questo significa che c’è qualcosa su cui sicuramente dobbiamo migliorare. Ci sono cose positive, perché abbiamo fatto bene in difesa, concedendo 58 punti a una squadra come Vigarano che segna tanto, sporcando le loro percentuali al tiro. Credo onestamente che fare punti in questo palazzetto contro questa squadra non sarà facile per nessuno quest’anno. In questo momento abbiamo pochissimo tempo per potere lavorare: dovremmo rinunciare a preparare le partite e ovviamente non ce lo possiamo permettere, quindi dovremo essere bravi ad ottimizzare i tempi. Dopo l’impegno con Lucca ci sarà la pausa durante la quale non potremo lavorare al meglio e poi al rientro ospiteremo Venezia. Dobbiamo essere bravi a prendere consapevolezza dei nostri mezzi, dobbiamo migliorare nella forza mentale e nell’atteggiamento".

TABELLINO

MECCANICA NOVA VIGARANO - PASSALACQUA SPEDIZIONI RAGUSA 58-64 (15-14, 34-30, 49-47)

VIGARANO - Ferraro ne, Armstrong 19, Gilli ne, Reggiani 4, Cupido 2, Cigliani 4, Vanin ne, Natali ne, Bagnara 7, Bove 3, Zempare 12, Samuelson 7.

RAGUSA - Consolini 2, Gorini 4, Valerio, Formica 4, Stroscio ne, Miccoli ne, Soli 2, Hamby 19, Kuster 12, Ndour 21.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php