Live Sicilia

basket - serie a2

Agrigento, un brusco risveglio
La Fortitudo perde male a Siena


Articolo letto 316 volte

Netta la differenza in campo tra i toscani e la Moncada di coach Ciani, sconfitta pesante.

VOTA
0/5
0 voti

SIENA - Si risveglia da un bellissimo sogno la Fortitudo Moncada Agrigento, che dopo la bella affermazione all'esordio in campionato esce sconfitta - e probabilmente anche ridimensionata - dalla sfida del PalaEstra contro la Mens Sana Siena. Una sconfitta netta nelle dimensioni (21 i punti di scarto tra le squadre) ma anche nella qualità dei giocatori scesi in campo, con il Gigante che ha dovuto fin da subito rintuzzare e cercare di arrangiarsi contro una squadra forte e solida mentalmente, oltre che costretta a reagire dopo la sconfitta patita nella prima gara del suo campionato. Il crollo definitivo dei ragazzi di coach Ciani è arrivato nell'ultimo periodo, al quale ci si era presentati con un ritardo di 11 lunghezze e quindi recuperabile con un paio di buoni possessi consecutivi sia in attacco che in difesa. Alla fine, però, ha prevalso la maggiore qualità della Mens Sana, la quale ha allungato in maniera decisiva e ha portato a casa la partita. In casa Fortitudo, da segnalare la prova di Jalen Cannon (16 punti) e un'altra produttiva uscita dalla panchina di Ambrosin (15).

Botta e risposta tra Cannon e Saccaggi nei primi possessi dell'incontro, si gioca senza esclusione di colpi: entrano in partita anche Ebanks e Turner in casa senese. I padroni di casa non riescono ad allungare, mentre per gli ospiti segna solo l'ala americana. A proposito di americani, i due della Mens Sana tentano il primo break con il 14-6 di metà quarto, Rotondo e Williams tentano di rintuzzarlo, e dopo il layup di Casella segnano ancora Penny ed Evangelisti per il -5. Finale di quarto produttivo per Siena: Turner, Masciarelli e Casella da tre, poi Pepe per il 29-22. Agrigento prova a non mollare, due canestri in fila di Williams aprono il secondo quarto con la tripla di Masciarelli in mezzo. Ciani piazza la sua proverbiale difesa, ma per un paio di minuti non si segna da ambo le parti. Sandri rompe l'incantesimo, ma la Fortitudo reagisce e dopo il fallo tecnico fischiato ai toscahi si giunge fino al -3 con il canestro di Ambrosin. La bomba del talento di scuola veneziana avvicina ulteriormente i suoi, ma poi si scatena Siena con un mortifero parziale di 10-0: Ebanks e Lestini sugli scudi, poi torna a segnare Cannon ma il layup di Borsato vale il 48-36 di metà gara.

Al ritorno sul parquet Siena piazza un altro allungo che pesa come un macigno: triple di Sandri e Lestini, in mezzo il canestro di Cannon ma è +16 Mens Sana. I toscani insistono col tiro pesante, la Fortitudo prova a replicare con Rotondo e ancora con l'americano, poi la bomba di Evangelisti vale il -11 ma Siena riesce a tenere gli avversari a distanza. I canestri dal long-range di Ebanks e Turner creano un nuovo break rintuzzato ancora dal veterano di casa agrigentina; la Moncada non riesce ad andare sotto la doppia cifra di ritardo, all'ultimo intervallo il punteggio recita 74-61. Segna subito Evangelisti a inizio quarto periodo, poi torna a segnare anche Ambrosin ed è -9. Siena però non vuole mollare il colpo e piazza un 8-0 che di fatto decide la gara: apre Turner, poi Casella mette cinque punti in fila. Ebanks realizza il nuovo +17 Mens Sana, Agrigento non riesce a reagire e allora gli ospiti volano con i canestri di Sandri e Turner. Ambrosin e Guariglia provano a reagire in uscita dalla panchina, l'ex veneziano firma il +14 che regala un briciolo di speranza ma Saccaggi e ancora Ebanks scavano nuovamente il solco. Alla fine la Fortitudo si arrende, ancora Saccaggi chiude i conti.

TABELLINO

MENS SANA SIENA - FORTITUDO AGRIGENTO 102-81 (29-22, 48-36, 74-61)

SIENA - Lestini 8, Borsato 4, Sandri 12, Casella 13, Saccaggi 11, Ebanks 24, Turner 24, Masciarelli 6, Vildera, Simonovic, Cepic ne, Ceccarelli ne.

AGRIGENTO - Williams 12, Evangelisti 14, Zugno 1, Cannon 17, Rotondo 6, Ambrosin 16, Lovisotto 2, Guariglia 4, Pepe 9, Magro ne, Savoca ne, Cuffaro.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php