Live Sicilia

basket femminile

La Andros concede un bel bis
Gran primo tempo, Faenza battuta


Articolo letto 320 volte

Le triple di Miccio e la doppia doppia di Prėskienytė spingono il Verga al secondo successo in fila.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Una vittoria tira l'altra per la Andros Basket Palermo, che esordisce nel migliore dei modi in questa stagione anche davanti ai propri tifosi. Bella l'affermazione delle ragazze allenate da coach Giordano, le quali sconfiggono con autorità e soprattutto con uno scarto importante la Infinity Bio Faenza. Fondamentale per la formazione siciliana giocare soprattutto uno strepitoso primo tempo, in cui è stato sfiorato il tetto dei 50 punti realizzati e la difesa ha lavorato in maniera positiva, in modo da porre le basi per un successo che segue quello ottenuto sette giorni fa sul parquet di Forlì. E se la vittoria della giornata inaugurale poteva fornire dei primi spunti ma sicuramente non definitivi e ancora embrionali sullo stato di forma del Verga, un successo come quello maturato sabato pomeriggio al PalaMangano rende sicuramente più chiara la forza e la dimensione delle palermitane, le quali potrebbero recitare un ruolo di una certa importanza nel girone meridionale del campionato di serie A2.

La partita inizia subito a velocità sostenuta per la Andros, che ripete la partenza vista sabato scorso a Forlì con tante giocatrici a bersaglio e una difesa che riesce a reggere fin dall'inizio l'urto delle rivali. Prėskienytė comincia a dominare sotto entrambi i canestri, Miccio fa capire che la sua giornata al tiro pesante sarà di qualità e anche Russo riprende da dove aveva lasciato in terra emiliana. Dall'altra parte Faenza prova a rispondere con Schwienbacher e Franceschelli, ma il gap è già stato scavato dalle padrone di casa, che vanno al primo riposo già in doppia cifra di vantaggio sul 26-16. Di grande qualità e con ottime indicazioni per coach Giordano anche il secondo quarto, che dopo la tripla di Franceschelli vede Palermo allungare ancora con un parziale di 18-4 che porta il divario sul +15. Continua il dominio di Prėskienytė sotto le plance, così come la gran giornata al tiro pesante di una Miccio incontenibile, mentre l'apporto dentro l'area di Russo e Verona è di grande qualità. Dall'altra parte la Infinity Bio prova ad affidarsi anche alla panchina, ma dall'altra parte è ancora Russo a firmare i punti che valgono il 46-31 con cui le due squadre vanno al riposo lungo.

Si torna sul parquet con la partita che sembra aver preso un indirizzo piuttosto chiaro. Dopo aver giocato la prima metà di gara a ritmi folli in attacco, la Andros decide di lavorare soprattutto sulla difesa. Anche perchè in casa faentina c'è il tandem composto da Franceschelli e Schwienbacher che prova a darci dentro in attacco con un parziale che riporta le ospiti sotto la doppia cifra di ritardo. Gli ultimi del Verga sono però mortiferi, e ci pensano le solite due a fare male: tripla di Russo, gioco da tre punti di Prėskienytė (18 punti e 19 rimbalzi per lei) e punteggio fissato sul 58-43 a fine terzo quarto. In avvio di ultimo periodo ci si aspetta un ultimo sforzo da parte della Infinity Bio, e invece sono ancora le padrone di casa a porre il marchio definitivo sulla gara: il parziale avviato in precedenza si chiude sul 12-3 e porta il divario tra le squadre a 26 punti per il massimo vantaggio Verga. Giordano mette in partita anche Casiglia che ringrazia con un bel canestro, Miccio continua a bombardare dalla distanza (saranno 6 le sue triple e fine gara) e nonostante i tentativi finali di Tridello e Moriconi la partita rimane sotto controllo per Palermo, che continua a vincere.

TABELLINO

ANDROS BASKET PALERMO - INFINITY BIO FAENZA 75-59 (26-16, 46-31, 58-43)

PALERMO - Russo 14, Ferretti 3, Miccio 18, Carrara 10, Prėskienytė 18, Verona 10, Riccobono, Casiglia 2, Ferrara ne, Cerasola ne, Cappelli ne, Bonura ne.

FAENZA - Franceschelli 15, Schwienbacher 9, L.Morsiani 7, Ballardini 3, Soglia 2, Coraducci 3, Tridello 4, Moriconi 4, D.Morsiani 8, Minichino 2, Caccoli 2.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php