Live Sicilia

calcio - serie c

Trapani testa e cuore: Reggina ko
Una vittoria per il Comandante


Articolo letto 3.630 volte

I siciliani regalano un importante successo al patron Morace, oggi alla gara numero 500 alla guida del club, e salgono momentaneamente al quarto posto.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI – In una giornata importante come quella delle 500 gare del Comandante Morace alla guida del club, il Trapani, chiamato a vincere per riscattare il deludente pari di Pagani, ottiene un convincente successo contro la Reggina. La formazione di Calori mantiene il pallino del gioco, costruisce occasioni da gol e, dopo aver messo a ferro e fuoco la difesa avversaria per tutto il primo tempo, nella ripresa penetra e fa suo il match. Reginaldo sblocca l’equilibrio con una rete che scaccia via i brutti pensieri, poi Evacuo fa esplodere il ‘Provinciale’ con una rovesciata da cineteca ed infine Fazio, di contro balzo trafigge per la terza volta un Cucchietti incolpevole nei tre gol presi e costretto agli straordinari, a differenza del collega rivale Furlan, mai impegnato oggi. Una vittoria molto importante, quella di oggi pomeriggio contro i calabresi, che spedisce momentaneamente i granata siciliani al quarto posto.

Calori schiera il 4-3-3 con Fulran tra i pali difeso da Fazio, Pagliarulo, Silvestri e Visconti; Taugourdeau in cabina di regia, affiancato da Palumbo e Maracchi sulla linea mediana e tridente formato da Murano, Marras e Reginaldo, quest’ultimo alla prima da titolare con la maglia granata. Più difensivista, invece, Maurizi che manda in campo i suoi con un 5-3-2: Cucchietti in porta, Laezza, Gatti, Di Filippo, Fortunato, Pasqualoni e Porcino in difesa, a centrocampo Mezavilla, Fortunato e Marino, mentre in attacco c’è il solito Porcino, con alle sue spalle De Francesco a dettare i tempi di squadra.

Avvio molto aggressivo del Trapani spinto anche dal pubblico di casa che intona cori sin dal primo minuto. Al 5’ Reginaldo in posizione sospetta sfiora il vantaggio per una questione di centimetri, ma l’arbitro, ad ogni modo, decreta il fuorigioco. Al 18’, alla prima vera azione offensiva, il Trapani sfiora il vantaggio con Maracchi, bravo ad infilarsi in area di rigore ed a battere a rete, ma in uscita Cucchietti si oppone come può; l’azione però non finisce qui e Reginaldo da buona posizione non riesce a superare l’estremo difensore reggino che, al termine di questa azione concitata, svirgola e mette in angolo. Al 25’ ancora Trapani in avanti che stavolta si fa vedere per vie centrali con Palumbo, il quale controlla qualche metro fuori dall’area di rigore e calcia pericolosamente verso il palo alla sinistra di Cucchietti, che però si distende e blocca in presa. Alla mezz’ora una serie di battibecchi in mezzo al campo rallentano i ritmi del match fino ad allora molto elevati: ne fanno le spese Mezavilla e Palumbo che ricevono un’ammonizione ciascuno. Al 36’ proteste veementi dei giocatori e del pubblico di casa dopo un’ingenuità di Laezza che poteva costare caro alla Reggina: il difensore dei calabresi viene graziato con un giallo dall’arbitro dopo aver perso palla nella sua trequarti e steso da ultimo uomo Reginaldo, che si stava involando a rete. Al 38’ altri dubbi e altre contestazioni per una trattenuta in area di rigore ai danni di Murano. In pieno recupero poi altro brivido che corre lungo la schiena dei giocatori reggini per una velenosa punizione di Palumbo che dalla distanza sfiora il palo alla sinistra di Cucchietti, ma le squadre vanno al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa parte ancora forte il Trapani che dopo sei minuti sblocca con merito l’equilibrio: azione personale di Marras che si incunea tra le maglie avversarie, poi appena dentro l’area viene sbilanciato al momento del tiro e la palla termina tra i piedi di Reginaldo che mette alle spalle di Cucchietti per il vantaggio trapanese. I padroni di casa, allora, gestiscono ma non si accontentano del minimo scarto. Al 62’ arriva un’occasionissima per capitan Pagliarulo, che sugli sviluppi di un corner non riesce ad indirizzare in porta con la testa da dentro l’area piccola. I ritmi calano, Calori inserisce Bastoni ed Evacuo e proprio quest’ultimo al 74’ firma il raddoppio con un gol d’antologia: Marras mette giù il pallone in area di rigore approfittando di una goffa respinta della difesa e lascia partire un traversone calibrato alla perfezione proprio ad indirizzo di Evacuo che, senza pensarci troppo, la gira in rovesciata bucando Cucchietti. All’85’ Marras sguscia via sulla destra, mette in mezzo un pallone leggermente arretrato che arriva con i giri giusti a Bastoni il cui tiro viene prodigiosamente deviato in corner da Cucchietti. Il Trapani, però, trova il modo di calare il tris e lo fa con una splendida realizzazione di Fazio, che dal limite dell’area colpisce la palla di controbalzo e trafigge un immobile ed incolpevole Cucchietti. All’88 la Reggina, mai pericolosa fino ad allora, si spinge in avanti e colpisce la traversa con l’incornata del neo entrato Silenzi e, sul proseguimento dell’azione, Marino ancora di testa sfiora il palo. Infine, praticamente sul ribaltamento di fronte, Evacuo si divora il poker in diagonale tutto solo davanti al portiere. Al ‘Provinciale’ finisce quindi 3-0 per un grande Trapani che festeggia così le 500 partite in granata del patron Morace.

Tabellino

Trapani-Reggina 3-0

Reti: Reginaldo 51’, Evacuo 74’, Fazio 87’.

TRAPANI (4-3-3): Furlan; Fazio, Silvestri, Pagliarulo, Visconti (Rizzo 77’); Maracchi, Taugourdeau (Bastoni 65’), Palumbo; Marras, Reginaldo (Dambros 77’), Murano. A disposizione: Pacini, Ferrara, Bajic, Legittimo, Evacuo, Steffè, Canino, Girasole, Minelli. Allenatore: Alessandro Calori.

REGGINA (5-3-2): Cucchietti; Laezza, Gatti, Di Filippo, Pasqualoni (Silenzi 84’), Porcino; Mezavilla (Bezziccheri 62’), Fortunato, Marino; De Francesco Porcino. A disposizione: Licastro, Turrin, Solerio, Tulissi, Auriletto, Maesano, Tazza, Sciamanna, Amato. Allenatore: Agenore Maurizi.

Abritro: Sig. Ilario Guida di Salerno.

Assistenti: Sig. Cosimo Cataldo di Bergamo e Domenico Fontemurato ri Roma 2.

Ammonizioni: Mezavilla 27’, Palumbo 33’, Laezza 36’, Maracchi 45’, Fazio 54’, Gatti 56’.

Espulsioni: //

Calci d’angolo: 10/4

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php