Live Sicilia

basket femminile

Passalacqua lascia la presidenza
Sarà delegato provinciale CONI


Articolo letto 251 volte

La poltrona più importante di casa Virtus Eirene resta vuota dopo 8 anni: presto il sostituto.

VOTA
0/5
0 voti

RAGUSA - Gianstefano Passalacqua non è più il presidente della Virtus Eirene Ragusa. Il massimo dirigente della formazione biancoverde ha lasciato la carica principale del club ibleo oltre otto anni dopo l'inizio della sua avventura da patron. Non dovrebbe cambiare nulla sotto l'aspetto della proprietà e della sponsorizzazione del club, con la società di trasporti e spedizioni che farà ancora da main sponsor alle Aquile biancoverdi. Nuove avventure attendono il figlio dello storico presidente della Virtus Eirene, il quale non ha lasciato la presidente del club per questioni personali o per una presunta volontà di abbandonare la società, bensì perchè è chiamato ad un nuovo ruolo di grande prestigio. Gianstefano Passalacqua, infatti, è stato nominato Delegato provinciale del Coni di Ragusa. Una nomina che andrebbe in conflitto con la carica di presidente della Virtus Eirene e che lo ha costretto a passare la mano, almeno sul piano dirigenziale. Nei prossimi giorni, verrà annunciato il nome dell'uomo che ne prenderà il posto alla guida della società iblea.

Passalacqua ha dato l'annuncio del suo addio alla presidente della Virtus Eirene Ragusa nel corso di una conferenza stampa, svolta presso la Scuola dello Sport del capoluogo ibleo. Nel dare l'annuncio, l'oramai ex presidente biancoverde ha voluto rivivere i momenti più importanti e significativi di una avventura quasi decennale a capo del club: "Era il 27 maggio 2009, quando ho accettato ufficialmente l’incarico di diventare presidente di questa società. L'1 ottobre 2017 per me è stato l’ultimo atto. Lascio la presidenza perché ritengo che ci siano dei cicli di vita, per me il basket è passione, mi sono speso e prodigato tanto, ma adesso voglio fare altro. Ci sarà un successore che si presenterà ufficialmente tra qualche giorno e che dirà quale sarà il futuro di questa società. Seguirò il basket in carrozzina perché è qualcosa che voglio portare avanti in prima persona e sarò assolutamente presente e a disposizione di tutti i componenti di questa società; il nuovo presidente adesso avrà tutto questo campionato per capire dove intervenire per il futuro".

Per rendere ancora di più l'idea del grande lavoro svolto in quasi otto anni e mezzo di presidenza della Virtus Eirene, e di un legame divenuto sempre più profondo con le istituzioni comunali, Gianstefano Passalacqua ha rimarcato quanto di buono è stato fatto anche di recente, in particolare nel weekend appena trascorso con l'organizzazione e la disputa dell'Opening Day, ovvero la prima giornata del massimo campionato di basket femminile: "Abbiamo organizzato un Opening Day fantastico - ha dichiarato Passalacqua - , per il quale abbiamo avuto il plauso unanime da parte di tutti, e so che lascio una società che crescerà ancora e che vincerà qualcosa a livello nazionale. Quando lo farà, magari ricordatevi da chi è partito tutto questo. Cosa c’è nel mio futuro? C’è sicuramente il rilancio della Scuola dello Sport che è una struttura che dobbiamo salvaguardare a tutti i costi". Un ulteriore motivo di orgoglio, ribadito alla presenza anche del primo cittadino di Ragusa Piccitto, che si è espresso in questi termini: "È stata una manifestazione fantastica. Credo che tutto sia riuscito per il meglio, per la serietà di noi ragusani e per il grande lavoro della società che si sta facendo strada e si sta facendo valere. Faccio i complimenti a Gianstefano Passalacqua e a tutto il suo staff".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php