Live Sicilia

basket - serie a2

Agrigento, buonissima la prima
Latina si ferma al PalaMoncada


Articolo letto 526 volte

Gli uomini di coach Ciani partono piano, Cannon e Pepe trascinano per battere i pontini.

VOTA
0/5
0 voti

PORTO EMPEDOCLE (AGRIGENTO) - Comincia davvero alla grande il campionato della Fortitudo Moncada Agrigento, che davanti al proprio pubblico non fa sconti alla Benacquista Assicurazioni Latina al termine di una partita cominciata in salita per la formazione di casa, ma che si è conclusa con gli applausi scroscianti della gente che ancora una volta è venuta in massa al PalaMoncada a sostenere i propri beniamini. Una prestazione davvero convincente che almeno in questo debutto ufficiale in stagione spazza via i dubbi nei confronti della squadra allenata da coach Franco Ciani, costruita durante l'estate con un'evidente riduzione del budget messo a disposizione dal patron Moncada, ma comunque capace di gettare il cuore oltre l'ostacolo e di portare a casa una bella vittoria. A svettare alla prima ufficiale in Italia è stato Jalen Cannon, autore di un ventello che si è rivelato decisivo ai fini della vittoria, a differenza dei 31 punti inutili messi a segno da Raymond per la formazione pontina.

Raymond inizia a segnare con continuità fin dai primi possessi, Agrigento prova a rispondere con Cannon ma l'americano di Latina è inarrestabile in avvio. 7-2 dopo tre minuti, poi i biancazzurri infilano un parzialino chiuso dalla bomba di Guariglia. Si iscrive alla partita anche Evangelisti, poi la Moncada inizia a difendere con la consueta intensità ma viene bucata da Allodi. Vantaggio pontino annullato dalla tripla di Zugno prima che entri in scena anche Pepe, ma nel finale del primo quarto viene fuori ancora Raymond, prima del layup di Allodi che vale il 18-19 della prima sirena. Lovisotto apre le danze nel secondo quarto, risponde ancora Raymond ma quella in campo è decisamente un'altra Fortitudo. Ambrosin e Pepe aprono il fuoco con i piedi dietro l'arco, Cannon torna a segnare e arriva il primo allungo deciso, al quale partecipa anche Penny Williams con la bimane. L'attacco di Agrigento gira che è un piacere, il 2/2 in lunetta di Zugno vale il primo vantaggio in doppia cifra, rintuzzato ancora una volta da Raymond che segna da tre. Si arriva a metà gara col layup di Williams ma anche con la bomba dell'americano di Latina: è 44-38 all'intervallo lungo.

Botta e risposta tra Cannon e Drungilas al rientro dagli spogliatoi, poi l'americano va di rubata e scarta il cioccolatino per Williams. È ancora +8 Fortitudo ma ben presto il vantaggio si dilaterà perchè Ciani dice ai suoi di difendere forte, e i suoi eseguono. Nell'altra metà campo segna ancora Cannon e poi Zugno da tre punti, mentre Latina litiga col ferro agrigentino per un paio di minuti buoni, prima della tripla di Pastore che manda il coach di casa su tutte le furie. Per sua fortuna c'è Guariglia a sparare da fuori, poi arriva il parziale che spacca la partita: Cannon e Pepe per il 63-50 di fine terzo quarto, poi Ambrosin e ancora l'ex pescarese che firmano il +18 che chiude la partita. Di Ianni e il rientrante Raymond fermano l'emorragia, ma è ancora Pepe a dilatare il gap tra le parti, prima del canestro di Rotondo che pone la parola 'fine' sul match. Raymond non si ferma mai, dall'altra parte risale in cattedra Cannon con quattro punti in fila dopo il bel jumper di Williams. Ed è proprio il nuovo arrivo di casa Moncada a porre il punto esclamativo con un gran canestro da fuori. Agrigento sorride, l'esordio è passato e ci sono ottimi spunti per il futuro.

TABELLINO

FORTITUDO AGRIGENTO - BENACQUISTA LATINA 80-69 (18-19, 44-38, 63-50)

AGRIGENTO - Williams 10, Cannon 20, Zugno 7, Evangelisti 5, Rotondo 5, L.Ambrosin 8, Pepe 14, Lovisotto 5, Guariglia 6, Cuffaro ne, Savoca ne, Magro ne.

LATINA - Raymond 31, Tavernelli 5, Di Ianni 2, Saccaggi, Drungilas 8, Pastore 12, Allodi 7, Cavallo ne, Laganà 4, M.Ambrosin ne.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php