Live Sicilia

basket femminile

Ragusa, sconfitta al fotofinish
Eirene ko contro l'Olympiacos


Articolo letto 312 volte

Bella partita tra la Passalacqua e le elleniche, che la spuntano grazie ad Anderson e Macaulay.

VOTA
0/5
0 voti

RAGUSA - Non inizia bene soprattutto sul piano del punteggio il secondo memorial Passalacqua per la Virtus Eirene Ragusa, che al debutto assoluto davanti al proprio pubblico cede il passo all'Olympiacos, in una sfida che ha fatto entrare la gente presente al PalaMinardi, ma anche le giocatrici in campo nell'ottica e nel clima delle sfide di Eurocup, che attenderanno sia le padrone di casa che le ospiti. Alla fine ad avere la meglio sono le elleniche, le quali hanno menato le danze praticamente fin dall'inizio, ma non è da buttar via la prestazione delle ragazze allenate da Gianni Recupido, le quali hanno avuto diverse occasioni per portarsi in vantaggio e per chiudere la prima serata di questo torneo con un sorriso, ovvero con una vittoria. E in vista della sfida di domani pomeriggio contro la Dike Napoli del grande ex coach Nino Molino, le Aquile biancoverdi possono prepararsi anche con maggiore fiducia, anche perchè quella contro la compagine partenopea sarà l'ultima vera amichevole prima dell'inizio del campionato. L'1 ottobre, infatti, si svolgerà l'Opening Day proprio in quel di Ragusa.

Il ritmo imposto dall'Olympiacos nei primi possessi fa sì che Ragusa faccia fatica ad entrare in partita con il giusto piglio. I primi canestri di Kaltsidou e Macaulay portano le ospiti sull'8-3 dopo i primi tre minuti di gioco, con le biancoverdi che fin dall'inizio si affidano a una Consolini chiamata a gestire il ritmo della gara. In ogni caso, sono le ragazze allenate da Kapogiannis ad interpretare meglio l'inizio di gara, tanto da portarsi in doppia cifra di vantaggio grazie a Maltsi. Nel finale di quarto risale nettamente la Passalacqua, che con Kuster trova punti importanti e torna in panchina per il primo intervallo sotto 17-22. Il parziale della Virtus Eirene si prolunga anche in avvio di secondo periodo e porta anche il vantaggio, prima che salgano nuovamente in cattedra le due americane di casa Olympiacos: Macaulay e Anderson fanno il bello e il cattivo tempo in attacco, ma la gara rimane equilibrata. Entra in partita anche Ndour con un paio di canestri importanti da sotto, ma Ragusa non riesce a piazzare nemmeno un piccolo allungo. Negli spogliatoi si va in situazione di parità: 31-31.

La partita riprende dopo l'intervallo con l'Olympiacos che prova ad alzare nuovamente il ritmo, come fatto in avvio di primo quarto. Questa volta, però, Ragusa riesce ad attutire il colpo e a piazzare una difesa un po' più arcigna, mentre dall'altra parte sono ancora Consolini e Kuster a dettare il passo in attacco. Macaulay continua a trovare soluzioni importanti al tiro e a rimbalzo (saranno 8 quelli raccolti a fine partita), ma l'equilibrio continua a rimanere tale anche fino alla fine del terzo periodo, con le elleniche avanti di un solo punto sul 46-47. Provano ad accelerare nuovamente le ospiti in avvio di ultimo quarto, con il contributo importante da parte di Kaltsidou e la regia ispirata di Maltsi, la quale a fine gara conterà ben 7 assist. Ndour e Kuster provano a spingere una Ragusa che non sembra avere però il cambio di passo necessario per effettuare il nuovo controsorpasso. Di fatto, l'Olympiacos resterà in vantaggio fino alla fine e riuscirà ad alzare il tono in difesa al punto tale da far passare qualsiasi istinto offensivo alla Passalacqua. A chiudere la gara ci pensa ancora una eccelsa Macaulay. Così la Virtus Eirene esce sconfitta, ma Recupido può sorridere.

PASSALACQUA SPEDIZIONI RAGUSA-OLYMPIACOS 58-61 (17-22, 31-31, 46-47)

RAGUSA - Consolini 14, Valerio 2, Spreafico 11, Miccoli, Soli, Bongiorno, Kuster 14, Ndour 11. Coach Gianni Recupido.

OLYMPIACOS - Mazic, Stamati 2, Katsinicolaou 4, Maltsi 9, Anderson 14, Macaulay 18, Spyridopoulou 3, Kosma, Balta, Kaltsidou 11. Coach Eleni Kapogiannis.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php