Live Sicilia

basket femminile

Ragusa, il lavoro prosegue
Doppia amichevole contro Napoli


Articolo letto 376 volte

La Virtus Eirene di Recupido reduce da due produttive sgambate contro la Dike.

VOTA
0/5
0 voti

RAGUSA - Una doppia amichevole per valutare le proprie condizioni e per fare il punto della situazione a due settimane dall'inizio ufficiale di una nuova stagione. Ma anche una doppia occasione per incontrare il proprio passato, ricco di soddisfazioni, sotto forma di un personaggio che della squadra ha fatto letteralmente la storia. La Virtus Eirene Ragusa è reduce da un tandem di amichevoli disputate entrambe sul parquet di Napoli, contro la Dike allenata da quel Nino Molino, coach che alla guida delle Aquile biancoverdi ha centrato traguardi importanti, come la disputa di diverse finali per lo scudetto e la vittoria di una coppa Italia, prima dell'addio non privo di strascichi avvenuto poco più di un anno fa. L'ex coach della Passalacqua spedizioni ha trovato la propria nuova dimensione nella formazione partenopea, mentre nel frattempo le iblee sono ripartite, prima da Lambruschi e poi dall'attuale tecnico Gianni Recupido.

Ne è così venuta fuori, come detto, una doppia amichevole che più di lasciarsi guardare per i punteggi hanno dato ulteriori spunti e indicazioni ai già menzionati Molino e Recupido in vista dell'inizio del campionato, con l'ormai consueto Opening Day che si disputerà il 30 settembre e l'1 ottobre. La Passalacqua spedizioni si è presentata nel capoluogo campano con le assenze di Formica e Hamby da dover fronteggiare, oltre al ritardo di condizione che ha costretto il coach a fare a meno per queste due partite di Astou Ndour, tornata in gruppo solo da qualche giorno. Così, in particolare nella seconda amichevole disputata ieri in quel di Napoli a spiccare sono state soprattutto Chiara Consolini e Jessica Kuster. Per l'azzurra sono arrivati dodici punti nella seconda sgambata contro la Dike, uno in più rispetto agli 11 realizzati dall'americana che dimostra di essersi già inserita al meglio negli schemi disegnati da Recupido. Ora la testa è al prossimo appuntamento, il Torneo Internazionale di Ragusa che proprio Napoli e l'Olympiacos impegnate al PalaMinardi dal 22 al 24 settembre prossimi.

Coach Gianni Recupido, al termine della seconda amichevole consecutiva contro le partenopee, prova a fare un bilancio anche del lavoro complessivo svolto dalle sue ragazze. Il tecnico di Ragusa, consapevole anche delle defezioni che ne hanno condizionato il lavoro, crede che il meglio debba ancora arrivare per le aquile biancoverdi, attese tra un paio di settimane al debutto ufficiale in una stagione che vedrà anche l'impegno in Eurocup: "Diciamo che loro erano praticamente senza esterne e giocavano con una lunga da esterna mentre noi giocavamo sempre senza interne per l’assenza di Formica e Hamby. Ci sono state buone cose e pessime cose in entrambe le partite, il risultato non conta in nessuna delle due. Diciamo che oggi c’è stato un impatto migliore - prosegue Recupido facendo un confronto tra le due amichevoli contro Napoli - , con una migliore difesa e qualche contropiede in più, ma appena abbiamo iniziato le rotazioni è diventata una partita relativa".

Recupido ha parlato anche di quella che con ogni probabilità sarà la stella più lucente del roster a sua disposizione, ovvero Astou Ndour. La giocatrice spagnola è arrivata in ritiro da qualche giorno e sta ancora smaltendo le tossine di una lunga stagione già affrontata con Ragusa, alla quale ha fatto seguito anche l'impegno con la propria Nazionale agli Europei di quest'estate. Il coach della Passalacqua spedizioni sa di non dover forzare il suo rientro a pieno regime, e aspettandosi tante cose importanti da lei decide, almeno per il momento, di aspettare che la forma migliore arrivi anche per il lungo di nazionalità iberica: "Non ha ancora il ritmo partita mentre le compagne hanno fatto già tre settimane di lavoro: alla fine del terzo quarto non aveva più niente da dare. Con due settimane di lavoro si può recuperare. Adesso avremo questo triangolare in casa la prossima settimana che sarà di ottimo livello e speriamo di presentarci al meglio".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php