Live Sicilia

Calcio - Serie B

Palermo, inizia un tour de force
Tre partite in soli sette giorni


Articolo letto 2.217 volte

Foggia, Perugia e Pro Vercelli: tre partite che diranno molto sullo stato dei rosanero.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Foggia, Perugia e Pro Vercelli. Il Palermo sta per iniziare un vero e proprio tour de force nella prossima settimana. Nel giro di sette giorni, infatti, la squadra di Tedino dovrà giocare ben tre partite. Di mezzo c'è il turno infrasettimanale, il primo di questa stagione, e l'avversario di turno è uno dei più in forma del campionato, il Perugia. Ecco che allora Tedino deve fare i conti anche con la forma fisica dei giocatori, tenendo in considerazione un turnover che per forza di cose dovrà essere fatto. Se non contro il Foggia o il Perugia, sicuramente contro la Pro Vercelli.

Tre sfida che diranno molto sul cammino in questa stagione del Palermo, anche perché sulla carta contro Foggia e Pro Vercelli i rosanero sono favoriti. Da non dimenticare, inoltre, che la squadra di Tedino dopo la sfida contro i piemontesi affronterà un'altra avversaria sulla carta "morbida" come l'Ascoli. Un settembre importante per il Palermo, bisogna proseguire su questa striscia positiva per recuperare i punti persi per strada già nelle prime giornate. Con l'Empoli, infatti, i rosanero hanno perso i primi due punti della stagione.

Un dato che porta ai fantasmi dello scorso anno quando i rosa persero 33 punti da situazioni di vantaggio. Un dato pesantissimo che ha inciso sulla retrocessione della squadra di Bortoluzzi - ultimo comandante di una nave affondata già a metà stagione - e che non può tornare in un Palermo che vuole tornare subito in Serie A. Il pareggio contro l'Empoli è stato un vero e proprio dejavu, anche perché il pari è arrivato nelle stesse circostanze di Palermo-Pescara dello scorso anno: vantaggio fino all'ultimo secondo, poi fallo da rigore e pareggio finale.

Bisogna scacciare via questi cattivi pensieri il prima possibile, l'occasione è ghiotta con tre partite in una settimana (quattro in quindici giorni) che diranno molto sull'andamento del Palermo. Dopo Ascoli, infatti, il Palermo dovrà tornare a pensare alle assenze dei nazionali in una sfida doppiamente difficile contro il Parma. Lì i cambi saranno obbligati, ma anche per le prossime partite Tedino pensa a qualche piccola modifica nell'undici titolare.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php