Live Sicilia

Calcio - Palermo

Il Barbera è sempre più vuoto
La protesta degli ultras prosegue


Articolo letto 4.026 volte

Contro l'Empoli meno spettatori rispetto all'esordio contro lo Spezia. E intanto la Curva Nord 12 continua a dissertare il Barbera.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - A caccia dell'effetto Barbera perduto. Il Palermo sta cercando piano piano di riconquistare l'affetto dei tifosi, ma finora il risultato non è stato quello sperato. Sia in campo che fuori, infatti, visto che il pareggio per 3-3 contro l'Empoli ha lasciato l'amaro in bocca a tutti i supporters rosanero. Tedino alla vigilia della sfida coi toscani aveva chiamato a raccolta tutti i tifosi per spingere la squadra, ma alla fine i presenti erano meno di quelli visti contro lo Spezia: 6270 contro i 6769 dell'esordio in Serie B. Un dato che rappresenta attualmente il pubblico medio del Barbera, compreso tra le seimila e le settemila presenze. Ben al di sotto dell'asticella dei diecimila paganti, un primo traguardo che il Palermo vuole tagliare nelle prossime settimane.

Per riportare i tifosi allo stadio servono i risultati, ma potrebbero non bastare. I tifosi, infatti, proseguono la contestazione nei confronti del patron Maurizio Zamparini. Se da un lato la Curva Nord Inferiore ha deciso di spostare la protesta dall'estero all'interno del Barbera, gli ultras Curva Nord 12 hanno dissertato lo stadio in tutte le partite di questa stagione. "L'urlo di uno stadio vuoto è più forte di qualsiasi altro coro" hanno scritto in uno striscione apparso in città. "Stare lontani dalla nostra curva è il gesto più estremo che potevamo fare ma era importante farlo per dare un segnale netto di rottura - aggiunge la Curva Nord 12 con un post su Facebook - Pochi spettatori alla prima di campionato, neanche mille biglietti venduti per la seconda (alla fine sono stati di più, circa quattromila, ndr), il risultato è più di quello che ci aspettavamo. Anche se a portare il fardello di questa protesta siamo sempre in pochi Ultras. Ringraziamo comunque quei palermitani che, come noi con sofferenza, non entrano e sostengono la nostra linea".

La linea dura prosegue, ed il Palermo - paradossalmente - sta avendo maggiore supporto in trasferta che in casa. A Brescia, infatti, c'è stato un esodo degli ultras, previsto anche nella sfida di sabato a Foggia. E proprio in Puglia il Palermo dovrà superare anche l'ostacolo Zaccheria, il catino dei satanelli che punteranno sul supporto del caloroso pubblico. Quello che è lo Zaccheria oggi era il Barbera qualche anno fa: l'auspicio è quello di rivedere uno stadio pieno tutto a tinte rosanero.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php