Live Sicilia

basket - serie a

Orlandina, cambio al timone
Via Talton, arriva Atsur


Articolo letto 258 volte

L'americano ceduto ai lituani del Lietkabelis, arriva il turco ex Alba Berlino.

VOTA
0/5
0 voti

CAPO D'ORLANDO (MESSINA) - Torna a farsi particolarmente frenetico il mercato in casa Betaland Capo d'Orlando. Le amichevoli di spessore disputate nei giorni scorsi contro Fortitudo Moncada Agrigento prima, e Lighthouse Trapani poi, hanno convinto Gennaro Di Carlo ad effettuare un paio di chiare richieste per rimodellare nuovamente il roster a propria disposizione, e che tra circa tre settimane effettuerà il proprio debutto stagionale con la gara di andata dell'ultimo turno preliminare di Basketball Champions League. Così, dopo l'annuncio dato ieri pomeriggio in merito all'arrivo di Denis Ikovlev, ala ucraina di due metri che andrà a rinfoltire il reparto dei lunghi a disposizione del coach campano, ecco che nel giro delle prime ore di oggi è stato ufficializzato anche un avvicendamento nello spot di playmaker titolare. Saluta dopo appena venti giorni di ritiro l'americano Gary Talton, il quale sembrava poter iniziare la stagione con i galloni di regista titolare, mentre arriva al suo posto un altro giocatore di buona esperienza europea, come il turco di passaporto tedesco Engin Atsur.

Salta, come detto, Gary Talton che era stato anche il primo giocatore di passaporto extracomunitario ad essere ingaggiato nel corso dell'estate dall'Orlandina Basket. Sono bastate un paio di apparizioni a far capire che l'ex giocatore della formazione greca del Rethymno Cretan Kings non fosse evidentemente l'uomo giusto da affidare a coach Di Carlo per menare le danze nella metà campo offensiva. Due soli punti realizzati nell'amichevole di mercoledì scorso a Caltanissetta contro la Fortitudo Agrigento, nove quelli realizzati quattro giorni dopo a Cefalù nell'amichevole interrotta contro la Lighthouse Trapani. Tra i pochissimi lampi offerti dal giocatore americano, il buon finale di primo quarto contro i granata, ma a dire il vero chi ha assistito alle prime due sgambate stagionali della Betaland Capo d'Orlando si è accorto di qualche difficoltà da parte di Talton nell'adattamento ai giochi offensivi e alla difesa a zona, quest'ultima vero e proprio cavallo di battaglia di coach Di Carlo. Così, è arrivata per lui la notizia del trasferimento ai lituani del Lietkabelis Panevėžys.

E così, al posto di Talton è arrivato un altro giocatore europeo dal più che buon pedrigree a livello internazionale, ciò che serve ad una squadra che si accinge a debuttare in una competizione continentale. Engin Atsur sarà il nuovo playmaker titolare della Betaland Capo d'Orlando, e lo sarà dieci anni dopo la sua fin qui prima e unica esperienza nel campionato italiano. Il giocatore turco ma dal passaporto tedesco, infatti, era stato ingaggiato dalla Benetton Treviso nell'estate del 2007, dopo aver disputato quattro anni di college nella gloriosa North Carolina State, una delle migliori nella storia del college basketball americano. Per Atsur, che all'epoca dei fatti aveva 23 anni, 31 presenze e poco più di 4 punti di media con i veneti. Poi, con il ritorno in patria, Engin è riuscito a giocare con maggiore continuità e anche a portare a casa diversi trofei. Efes Pilsen, Besiktas, Fenerbahce, Galatasaray e ancora Besiktas nel suo percorso di oltre dieci anni, in cui ha portato a casa tre campionati e una coppa nazionale, oltre a un bronzo ai Giochi del Mediterraneo 2009 con la rappresentativa turca. L'anno scorso Atsur ha giocato con l'Alba Berlino, realizzando 7.6 punti di media in 32 apparizioni sul parquet.

Giocatore dalle spiccate doti di passatore, con circa tre assist di media nella passata stagione in Germania tra campionato ed Eurocup ma soprattutto di difensore, Atsur può diventare il giocatore giusto per guidare in termini di esperienza e di sagacia tattica la Betaland Capo d'Orlando in una stagione in cui potrebbe diventare importante la gestione delle energie fisiche e nervose, soprattutto in caso di qualificazione alla fase a gironi della Betaland Capo d'Orlando. E soprattutto, con la partenza di Talton in suo favore, potrebbe ulteriormente liberarsi un posto da extracomunitario da spendere, chissà, a stagione in corso. Ecco cos'ha detto il direttore sportivo Peppe Sindoni a proposito dell'ingaggio del playmaker turco: "Con Engin chiudiamo il nostro mercato, è un giocatore di grande esperienza e sarà la nostra guida. Con Mario Ihring formerà una coppia di playmaker di grande taglia fisica e di sicura affidabilità. Abbiamo deciso di inserire un ulteriore giocatore di mentalità che potesse garantirci una continuità tecnica con quanto proposto l’anno scorso".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php