Live Sicilia

calcio - serie c

Trapani, rammarico Calori:
"Sconfitta ingiusta"


Articolo letto 1.213 volte

Il tecnico granata parla dopo la sconfitta di Lecce, arrivata dopo due episodi.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - Non può che esserci tanto rammarico in casa Trapani, e non solo perchè si è usciti sconfitti dal campo del Lecce. Un campo decisamente caldo sia sul piano ambientale sia per la forza della formazione di mister Rizzo, che però è riuscita a portare a casa l'intera posta in palio solo grazie a due guizzi dei propri attaccanti titolari. Il grandissimo gol di Torromino a fil di sirena del primo tempo e la fuga per il gol di Di Grazia in avvio di ripresa ha condannato i granata ad una sconfitta che ci sta decisamente poco andando a ripercorrere il film di una partita che ha visto Ferretti e compagni molto aggressivi e pericolosi nel primo tempo, con diverse palle gol sprecate, ma anche nella ripresa dopo aver subìto un uno-due che avrebbe tramortito chiunque. E invece, dopo l'espulsione di un Di Piazza troppo esuberante e dopo il rigore trasformato da Murano, il Trapani ha continuato ad attaccare e a sfiorare a più riprese la rete del pareggio, che sarebbe stato un risultato decisamente più giusto per quanto si è visto al "Via del Mare".

E subito dopo il triplice fischio di una partita che ha visto le squadre in campo praticamente per 97 minuti, Alessandro Calori rende noto il proprio disappunto e quello della sua squadra per una partita che non è andata come si sperava e come il campo ha detto nel suo svolgimento. Il tecnico del Trapani, in ogni caso, fa capire che la squadra vista in campo gli è piaciuta e confida nel proseguio della stagione per portare a casa i risultati che ci si aspetta in questo campionato: "La sconfitta non è giusta - esordisce Calori in conferenza stampa - , nel primo tempo abbiamo avuto tante occasioni ma non siamo stati determinati. Bisogna calarsi velocemente in questo campionato, la squadra ha giocato bene a calcio poi nel secondo tempo è stata spezzettata e non mi è piaciuto. Torromino ha fatto un gran gol nell’unico tiro subito nel primo tempo, la squadra ha creato gioco con personalità e può migliorare ancora. I nuovi sono arrivati da poco e non hanno la condizione per poter essere usati".

Calori poi si concentra su un inizio di campionato che ha visto dei risultati decisamente poco prevedibili alla vigilia, ad esempio la sconfitta dello stesso Lecce nella partita inaugurale del suo campionato, decisamente contro pronostico. I salentini, secondo il parere del tecnico granata, continua ad essere una delle potenziali candidate alla promozione diretta in serie B, e per questo sottolinea l'ottima prova della sua squadra, anche perchè ora ha provato sulla propria pelle quali sono i pregi e i difetti dei ragazzi allenati da Roberto Rizzo: "Ci sono risultati strani perché la condizione non è ottimale da parte di nessuno, nel calcio però conta solo vincere o perdere e bisogna essere più pratici. Il Lecce è una squadra pratica che gioca in profondità con giocatori di velocità, è una squadra adatta a questo campionato ed è fra le migliori del girone senza ombra di dubbio". Ultimo appunto su Legittimo, ex di turno e schierato da Calori come centrale nella linea difensiva a quattro: "Si è calato bene nel ruolo, ha buon piede e tecnica ed è un giocatore che mi piace molto".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php