Live Sicilia

basket - serie a2

Fortitudo, buona la prima
Battuto lo UMass Lowell


Articolo letto 331 volte

Nella partita di esordio, la formazione di coach Ciani ha la meglio sugli americani.

VOTA
0/5
0 voti

AGRIGENTO - La Fortitudo Moncada Agrigento comincia la stagione con il piede giusto. Nella prima amichevole pre-campionato di questa lunga estate che porterà alla data dell'1° ottobre, quella dell'esordio ufficiale in serie A2, la formazione allenata da Franco Ciani ha sconfitto lo UMass Lowell al termine di una partita ad alto contenuto spettacolare ma anche con ottimi spunti per lo stesso allenatore goriziano. Una partita che ha fornito una parte delle indicazioni richieste in vista della prossima stagione della compagine agrigentina, ma anche per la formazione della University of Massachussetts, che proseguirà la propria permanenza in Sicilia questa sera, quando al PalaCus di Catania affronterà la Betaland Capo d'Orlando nella sua seconda amichevole sull'isola. Tornando alla prestazione fornita dalla Fortitudo, Ciani può ritenersi soddisfatto soprattutto per l'impatto avuto da Marco Evangelisti, autore di 19 punti, e dai due americani Penny Williams e Jalen Cannon, che ne hanno messi rispettivamente 18 e 17.

Proprio l'ultimo dei due americani ingaggiati dalla formazione siciliana è stato l'autore del primo canestro di questo ritiro pre-campionato, che ha scaldato in maniera definitiva il pubblico del PalaMoncada. Ciani, in attesa di avere il roster al completo, ha schierato un quintetto con Zugno da playmaker, i già menzionati Evangelisti e Williams a completare il pacchetto degli esterni, mentre sotto canestro hanno giocato proprio Cannon e l'altro azzurro Guariglia. Buono anche l'impatto degli altri giocatori presenti nelle rotazioni della Fortitudo Agrigento, con il figliol prodigo Rotondo e l'altro nuovo arrivo Pepe che hanno dato buone sensazioni sui due lati del campo. La Moncada è stata brava a fornire buone risposte in attacco, salvo poi avere un momento di defaillance nel secondo quarto, quando gli universitari statunitensi hanno effettuato un allungo che li ha portati al rientro negli spogliatoi con dodici punti di vantaggio (49-61), grazie soprattutto ai canestri di Ryan e Jahad, i quali chiuderanno la partita con 31 e 22 punti.

Al rientro sul parquet, coach Ciani chiede alla sua squadra di lavorare con maggiore intensità sulla difesa, con Cannon e Pepe che iniziano a giocare in maniera un po' più aggressiva sui due lati del campo, mentre Zugno cerca di ispirare con la sua regia che di minuto in minuto diventa sempre più saggia. Così nel terzo quarto si compie buona parte della rimonta, con la Fortitudo che all'ultimo intervallo si porta sul -3 (71-74) grazie anche all'ottimo lavoro in attacco di Evangelisti e Penny Williams. L'ultimo quarto inizia con la Moncada che si porta in vantaggio e continua a stringere le maglie in difesa, soprattutto con gli italiani in ottimo spolvero: ancora Rotondo e il giovane Lovisotto difendono alla grande, Evangelisti mette punti importanti e per gli statunitensi diventa complicato rimontare. Anche perchè, oltre ai già menzionati Ryan e Jahad, arrivano pochi spunti in attacco per coach Duquette. Così, in un finale caldo, Agrigento riesce a mantenere quel punticino sufficiente per vincere. E tra quattro giorni, a Caltanissetta, test di lusso contro l'Orlandina Basket.

Soddisfatto nel post-gara, coach Franco Ciani. La sua analisi: "Siamo molto soddisfatti, è la prima volta in assoluto che facciamo qualcosa a tutto campo. Sono stati 40’ molto intensi. I nostri avversari hanno giocato con atletismo e intensità, la nostra capacità di riprendere il vantaggio quando loro ci avevano raggiunti e superati, questi sono segnali di una mentalità positiva. Poi tutto il resto è davvero presto per essere giudicato. Concentrazione? Avevamo due, tre compiti assegnati e tutti hanno cercato di svolgerli con grande attenzione. Abbiamo provato alcuni quintetti e soluzioni in chiave futura, avendo degli importanti segnali di disponibilità e concentrazione. Mi sono piaciuti tutti, Lovisotto ha risposto con grande impegno. Williams? Penny è un ragazzo serio, se non fosse stato nelle condizioni di affrontare l’impegno con la squadra sicuramente non sarebbe venuto ad Agrigento. Quest’anno la coppia di americani dà grande affidabilità, Cannon si è messo da subito a disposizione dei compagni".

TABELLINO

FORTITUDO AGRIGENTO - UMASS LOWELL 92-91 (30-31, 49-61, 71-74)

AGRIGENTO - Rotondo 10, Cannon 17, Zugno 7, Evangelisti 19, Cuffaro 0, Magro 0, Williams 18, Guariglia 0, Pepe 13, Lovisotto 8, Savoca 0. Coach Franco Ciani.

MASSACHUSSETTS - Shawn 4, Rinardo 12, Stefan 1, Ryan 31, Jahad 22, Obadiah 0, Johs 2, Matt 8, Lutete 2, Joey 1, Dontavius 1, Connor ne, Cameron 2. Coach Pet Duquette.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php