Live Sicilia

calcio - serie c

La Sicula Leonzio fa sul serio
Battuta l'Akragas in Coppa 3-1


Articolo letto 4.017 volte

Prova convincente degli uomini di Rigoli, che sfida il suo passato ma non fa sconti.

VOTA
0/5
0 voti

AGRIGENTO - Una bella Sicula Leonzio ha la meglio su un Akragas ancora alla ricerca della migliore condizione fisica e dell'equilibrio, in vista di una stagione salvata per miracolo nelle scorse settimane, e che sta prendendo pian piano forma. Così, il 3-1 maturato nella gara disputata all'Esseneto di Agrigento, nonostante fossero i neopromossi in serie C a giocare con il favore del fattore campo (ancora in corso i lavori per mettere l'impianto di Lentini in pari con le norme del calcio professionistico) ha fatto vedere che gli uomini allenati di Pino Rigoli - tecnico ancora molto amato nella città dei Templi per la storica promozione in Lega Pro di due anni fa - hanno già la benzina nelle gambe sufficiente per iniziare nel migliore dei modi questo loro campionato, anche grazie alla presenza di giocatori di grande qualità che si erano già messi in mostra al debutto stagionale in gare ufficiali, ovvero la gara persa in rimonta sul campo del Catania. Per quanto riguarda l'Akragas, ancora qualcosa da registrare per mister Di Napoli, il quale avrà comunque qualche giorno per lavorare sulle gambe e sull'applicazione dei nuovi giocatori a sua disposizione.

La partita inizia con la Sicula Leonzio subito alla ricerca del gol del vantaggio, e dopo tre minuti Bollino va vicino alla marcatura andando a prendere il palo da buona posizione, con Vono che poco avrebbe potuto. Per sbloccare il risultato, però, bastano 12 ai 'padroni di casa', con Diogo Tavares che riceve palla proprio dal talento di scuola Palermo e non può davvero sbagliare a pochi metri dal portiere dell'Akragas. I biancazzurri ci mettono qualche minuto prima di entrare in partita, mentre la Sicula inizia a controllare i ritmi di una partita in cui il clima estivo fa la sua parte. Intorno alla mezz'ora provano a salire di tono gli uomini di Di Napoli, con una combinazione tra Leveque e Saitta che per poco non trova lo sbocco giusto nell'area leontina. Scampato il pericolo, gli uomini di Rigoli tornano a spingere sull'acceleratore, e al 38' Arcidiacono per poco non innesca Camilleri, con un passaggio che risulta leggermente troppo lungo. Nel finale di tempo c'è spazio per una conclusione di Longo, che cerca il pareggio su punizione ma non impegna più di tanto Narciso.

In avvio di ripresa è l'Akragas a rendersi pericolosa per prima, con una conclusione di Parigi che non centra lo specchio della porta. I primi due cambi li fa Rigoli, che inserisce D'Angelo e Cozza per trovare maggiore freschezza in mezzo al campo, ma a trovare la rete ci pensa proprio il Gigante, che nel frattempo ha inserito Franchi e Minacori al posto di Saitta e Leveque. Proprio Franchi cerca la giocata nel cuore dell'area e trova il tocco di mano di De Rossi (altro ex di turno): per Rutella è rigore, dal dischetto Longo non fallisce e trova così il pari. La rete subita all'improvviso scuote la Sicula, con Rigoli che getta nella mischia Ferreira al posto di un Tavares in debito di ossigeno, mentre Di Napoli risponde con Scugli al posto di Sepe. E proprio pochi secondi dopo quest'ultimo cambio arriva la rete che rompe nuovamente l'equilibrio: lo firma Camilleri, che in seguito a una sponda di Gianola su cross di D'Angelo svetta e di testa batte ancora Vono. Un gol che sconforta l'Akragas e dà nuova energia alla Sicula Leonzio, che può giocare in contropiede e trova anche il tris che chiude la gara: a tre minuti dal 90' ancora un assist di D'Angelo, stavolta per Arcidiacono che firma il 3-1. In pieno recupero Bollino manca l'appuntamento con il gol, ma per Rigoli e i suoi ragazzi può sicuramente andar bene così.

TABELLINO

SICULA LEONZIO - AKRAGAS 3-1

Marcatori: 12' Tavares, 67' rig.Longo (A), 76' Camilleri, 87' Arcidiacono.

SICULA LEONZIO (4-3-3): Narciso; De Rossi, Gianola, Camilleri, Squillace; Marano (55' D'Angelo), Esposito (55' Cozza), Gammone; Arcidiacono, Tavares (73' Ferreira), Bollino. A disposizione: Ciotti, La Cagnina, Giuliano, Monteleone, Pollace, Bonfiglio, Russo, De Felice. Allenatore Pino Rigoli.

AKRAGAS (4-3-3): Vono; Danese, Russo, Mileto, Sepe (76' Scrugli); Vicente, Carrotta, Saitta (63' Franchi); Leveque (63' Minacori), Parigi, Longo.

A disposizione: Amella, Ioio, Pisani, Navas, Petrucci, Greco, Rotulo, Caternicchia. Allenatore Raffaele Di Napoli.

Arbitro: Rutella di Enna.

Ammoniti: Tavares, Vicente, Carrotta.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php