Live Sicilia

il tecnico sardo

Rastelli: "Vinto senza grosse difficoltà
Abbiamo fatto la partita"


Articolo letto 2.125 volte

Le parole dell'allenatore dei rossoblu al termine della sfida contro il Palermo in Coppa Italia.

VOTA
0/5
0 voti

TORINO - È soddisfatto il tecnico del Cagliari Massimo Rastelli dopo la sfida di Coppa Italia vinta ai rigori contro il Palermo. Un passaggio del turno che arriva con una prestazione senza grosse difficoltà: "Non credo che ci siano state particolari difficoltà nel trovare spazi o nel costruire gioco - esordisce il tecnico in conferenza stampa - Abbiamo fatto secondo me un’ottima gara, giocata bene e gestita bene, con ottima qualità in alcuni frangenti".

Analizzando la gara, Rastelli si è soffermato sulla forza dell'avversario: "Incontravamo una squadra forte, che faceva la Serie A solo pochi mesi fa, è vero che è retrocessa ma ha giocatori di Serie A. Noi abbiamo gestito i ritmi per tutto il tempo, senza concedere nulla, siamo andati avanti e poi un episodio ha rimesso in equilibrio il match. Potevamo vincere con Farias nel finale, non ho nulla da dire alla squadra, siamo al 12 agosto, in questo periodo ci sta soffrire fisicamente in alcuni frangenti, non era semplice in uno stadio deserto trovare delle motivazioni, ma i miei non hanno lesinato alcuno sforzo".

Proprio l'aver giocato a metà agosto è un attenuante per gli errori visti nell'arco dei 120 minuti, come ad esempio quello di Faragò che ha portato al gol di La Gumina: "Al 12 agosto ci sta di fare molte cose buone e altre meno, siamo mancati nella lucidità nel rifinire al meglio alcune giocate. Puoi crescere solo lavorando, trovando indicazioni utili da queste partite. Abbiamo fatto la gara dall’inizio alla fine, concedendo un gol in una sola situazione di disattenzione, non abbiamo mai rinunciato a giocare". Chiosa finale di Rastelli sugli obiettivi della stagione: "Oggi abbiamo visto quanto sia difficile per le squadre di Serie A passare il turno in Coppa Italia contro squadre di categoria inferiore. Oggi non possiamo pensare di essere una macchina perfetta, ci sono alti e bassi, ci sono piccole sbavature da migliorare ma lo faremo solo con il lavoro e la serenità dei risultati".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php