Live Sicilia

basket - serie a

Betaland, Alibegovic è tuo
Torino annuncia il divorzio


Articolo letto 370 volte

Ufficiale l'addio della guardia al club piemontese. Pivot titolare: spunta il nome di Sims.

VOTA
0/5
0 voti

CAPO D'ORLANDO - Si avvicina sempre di più, anzi è ormai prossimo a diventare ufficiale, il nuovo arrivo di casa Betaland Capo d'Orlando per rafforzare il settore degli esterni e soprattutto per allungare le rotazioni dei giocatori italiani. Mirza Alibegovic è ormai virtualmente un nuovo giocatore del sodalizio di via Beppe Alfano, considerando il fatto che nelle scorse ore è stato superato anche quello che era l'ultimo ostacolo prima del via libera definitivo per la conclusione dell'affare. La dirigenza della Fiat Torino, club che ha avuto tra le proprie fila la guardia nativa di Covallis, ha infatti reso nota la separazione tra le parti, divenuta ufficiale dopo la risoluzione del contratto che legava il giocatore al club piemontese, e che sarebbe scaduto al termine del prossimo campionato. Una decisione che era ormai nell'aria, considerando che l'Orlandina Basket aveva avviato ormai da tempo i contatti con il giocatore e con il suo entourage, e che aspettava proprio il via libera dalla Auxilium prima di passare alla trattativa concreta con il giocatore.

"La Fiat Torino saluta e ringrazia Mirza Alibegovic - così si apre il comunicato diffuso da Torino attraverso il proprio sito ufficiale - , giocatore che ha vestito lo scorso anno la maglia gialloblù. I percorsi della Società e di Mirza si dividono ma rimangono immutate la stima e l’apprezzamento della Fiat Torino nei confronti della guardia di Corvallis. La Fiat Torino augura a Mirza Alibegovic le migliori soddisfazioni professionali con la casacca della sua prossima Società". Dunque è arrivato nella serata di ieri il via libera da parte del club piemontese per il trasferimento in casa Betaland Capo d'Orlando di Alibegovic. Figlio di Teoman, lungo dotato di grande intelligenza cestistica e noto per aver indossato in Italia le canotte di Fortitudo Bologna, Pallacanestro Trieste e soprattutto Snaidero Udine (tre stagioni molto belle per lui in Friuli), l'ormai prossimo giocatore dell'Orlandina Basket andrà a completare il settore degli esterni e si alternerà, nello spot di guardia titolare, con il canadese Justin Edwards, uno dei due extracomunitari (l'altro è Gary Talton) finora ingaggiati dal club paladino.

Non appena diventerà ufficiale l'ingaggio di Mirza Alibegovic, per la Betaland Capo d'Orlando si aprirà dunque un ultimo capitolo di mercato prima di poter dichiarare completato il roster da consegnare a coach Gennaro Di Carlo. L'attesa è tutta per la prossima settimana, quando i paladini si raduneranno nell'ormai consueto quartier generale di Tripi per iniziare una lunga preparazione che porterà alla data storica e attesissima del 28 settembre, ovvero quella in cui l'Orlandina giocherà l'andata del terzo turno preliminare di Basketball Champions League. E nel frattempo, a disposizione del coach campano dovrà necessariamente arrivare un nuovo centro titolare. Ormai arenata la trattativa per la permanenza in Sicilia di Mario Delas, che sembrava riaccendersi nei giorni scorsi ma che è ormai giunta ad un punto morto, nelle scorse ore si è resa calda la candidatura di Henry Sims, pivot americano classe 1990 che però difficilmente si farà attrarre dall'offerta fatta dal sodalizio paladino. Reduce da diverse annate soprattutto in D-League, lo statunitense ha giocato nei primi due mesi del 2017. Tra le altre cose, su di lui ci sarebbe l'interesse della Virtus Bologna, anch'essa a caccia di un pivot dopo che è sfumato Lawal.⁠⁠⁠⁠

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php