Live Sicilia

podismo

Il Trofeo Città di Ravanusa al via
Cresce l’attesa per la XXV edizione


Articolo letto 381 volte

La città di Ravanusa scalda i motori e preannuncia un’edizione del venticinquennale con i botti.

VOTA
0/5
0 voti

RAVANUSA (AGRIGENTO). Manca poco al 25° Trofeo podistico ACSI Città di Ravanusa, tradizionale appuntamento podistico internazionale di mezza estate, in programma nella cittadina dell’agrigentino, il prossimo 16 agosto. La manifestazione è organizzata dall’ACSI Sicilia con la collaborazione della Pro Sport Ravanusa, della Presidenza dell’Assemblea regionale siciliana, del Comune di Ravanusa, della Fidal e dell’azienda Cuttitta.

Due le gare in programma, quella di 6 chilometri riservata ai master e la gara dei top di 8 chilometri, con la novità del montepremi per i primi 20 classificati. Di prestigio, come sempre, il tasso tecnico della manifestazione; cominciano infatti a trapelare le prime indiscrezioni. Gli organizzatori, infatti, hanno garantito la presenza di due azzurri pronti a sfidare agli atleti africani che negli ultimi anni hanno monopolizzato il podio ravanusano. Sul nome e il numero dei ‘colored’ c’è ancora tanta pretattica, di certo è che saranno presenze di sicuro valore.

Un presente che guarda al futuro, ma che vive anche di un recente passato che negli anni ha visto come testimonial della manifestazione, Salvatore Antibo, due volte campione europeo a Spalato ’90 (5000 e 10000) e argento nei 10000 ai giochi Olimpici di Seoul ’88, l’azzurra Anna Incerti oro nella maratona a Barcellona 2010 e Giorgio Calcaterra, dodici volte sul trono del Passatore. Un albo d’oro che brilla dei nomi, tra gli altri, di Francesco Bennici, Vincenzo Massimo Modica, Benzon Barus, Paul e Jonas Coech, Giuseppe Gerratana (ultimo italiano a vincere nel 2013) e Feliciene Muithira il ruandese che lo scorso anno vinse a Ravsanusa dopo aver sbancato il Giro podistico Internazionale di Castelbuono.

“Nonostante l’elevato livello tecnico che il trofeo ha sempre mantenuto, quest’anno ci prepariamo ad un ulteriore salto di qualità – afferma Salvatore Balsano presidente dell’ACSI Sicilia – stiamo lavorando per far sì che a Ravanusa sia mantenuta la tradizione che contrappone i migliori azzurri, agli atleti africani. La start list – chiude Balsamo – sarà pronta subito dopo i mondiali di Londra (dal 5 al 13 agosto n.d.r.).”

RUNCARD E TROFEO CITTÀ DI RAVANUSA INSIEME PER CORRERE

La manifestazione del 16 agosto gode anche della stretta collaborazione di RUNCARD; in occasione del trofeo, infatti, oltre alla promozione della stessa tessera dalle tante opportunità, la consegna dei premi, sarà l’occasione per promuovere anche la Roma Half Marathon Via Pacis in programma a Roma il 17 settembre e strettamente legata alla RUNCARD.

SI CORRE E SI STA IN SALUTE

Per tutta la durata della manifestazione sarà presente l’unità mobile dello staff medico di fisioterapia applicata allo Sport del Dottor Nigro; nell’occasione sarà garantita l’assistenza sanitaria a tutti i partecipanti.

IL TROFEO CITTÀ DI RAVANUSA TRA SPONSOR E SOSTENITORI 

Indispensabili, senza di loro le manifestazioni non avrebbero lo stesso successo. Il Trofeo si avvarrà della collaborazione con Cavagrande, Latte Sole, Sicilpetroli, Dompè, Primary, Antico Cotto, Ibla Europe, Studio di Fisioterapia Nigro, Pasticceria La Mattina, Taibi Formaggi, Mizuno e Mega Hobby.

GRANITA E CABARET NEL POST GARA

Terzo tempo all’insegna del rinfresco e dello spettacolo; subito dopo la gara, ad atleti ed accompagnatori sarà offerto un bicchiere di granita. Al termine della premiazione, spettacolo di cabaret.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,20,sotto-articolo.php