Live Sicilia

formula 1

Vettel e Kimi fanno squadra
La Ferrari doma le Mercedes


Articolo letto 788 volte

Splendida doppietta della Scuderia di Maranello che all'Hungaroring riesce a tenere a bada le Stelle d'Argento.

VOTA
0/5
0 voti

MOGYORÓD (UNGHERIA) – Doppietta targata Ferrari nel Gran Premio d'Ungheria. Sebastian Vettel ha vinto la gara all'Hungaroring precedendo la Rossa del compagno di scuderia Kimi Raikkonen. In terza posizione la Mercedes Valtteri Bottas davanti all'altra Stella d'argento di Lewis Hamilton, che ha restituito proprio all’ultima curva la posizione al compagno, dopo aver cercato invano di sferrare l’attacco alle Rosse. Quinto al traguardo Max Verstappen con la Red Bull, che in avvio di gran premio ha speronato fatalmente il compagno di scuderia Daniel Ricciardo, sesto, invece, Fernando Alonso su McLaren.

Tra abbracci e strette di mano al box Ferrari, il presidente del Cavallino Rampante, Sergio Marchionne, esprime così tutta la sua gioia per l’odierna doppietta della scuderia di Maranello: “Sono commosso, sono molto felice – ha detto ai microfoni di Sky –, questa è la Ferrari che voglio”.

“Sono al settimo cielo, ma è stata una gara difficile, avevo qualcosa di sbagliato allo sterzo, non andava dritto, tirava a sinistra – dice un festante Sebastian Vettel al termine della gara –. Non è stato facile, non ho fatto un favore a Kimi che poteva andare più forte, verso il finale è andata meglio ed è stato grandioso grazie ai fan. Ora mi godrò le vacanze e la famiglia”.

Felice anche Kimi Raikkonen capace di coprire perfettamente le spalle a Vettel dagli assalti delle Mercedes: “Grazie ai tifosi, non sono riuscito a regalare a loro una vittoria ma lo abbiamo fatto con Seb. Non è stato ideale volevo vincere ma è stato grandioso per il team. A meno che chi sta davanti non commetta un grosso errore non è facile superare e poi se davanti c'è il tuo compagno bisogna stare attenti”.

“Sono contento d'aver fatto passare Valtteri alla fine ma spero che al termine del Mondiale Vettel non resti davanti per tre punti – ha detto Lewis Hamilton, fiero d'aver restituito la terza posizione sul traguardo al compagno Valtteri Bottas, il quale a metà gara era stato costretto a far passare l'inglese dopo un ordine di scuderia –. Siamo una bella squadra e oggi l'abbiamo dimostrato –. Sono contento della mia prestazione, avevo un gran passo, ho dato tutto ma è un peccato. Concedo 14 punti a Sebastian ma sono contento di me stesso”. Ringraziare Bottas? 'Lui ha chiuso terzo e io quarto, credo sia un ringraziamento sufficiente”. Da parte sua Bottas ringrazia pubblicamente il compagno: “Devo ringraziare Lewis per aver mantenuto la promessa e avermi fatto passare alla fine”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php