Live Sicilia

Calcio - Serie B

Rolando: "Ho una grossa chance
Nestorovski un esempio da seguire"


Articolo letto 2.294 volte

Presentato alla stampa il neo acquisto, autore di una doppietta contro il Bad Kleinkirchheim.

VOTA
0/5
0 voti

BAD KLEINKIRCHHEIM (AUSTRIA) - Gabriele Rolando ha iniziato nel migliore dei modi la sua esperienza a Palermo. Due gol contro l'FC Bad Kleinkirchheim sono stati il suo biglietto da visita, arrivato dalla Sampdoria grazie al suo "sponsor" Fabio Lupo.  "L'ultima volta che ci siamo visti eravamo a Chianciano a festeggiare lo scudetto Allievi con la Sampdoria - racconta il direttore sportivo Lupo - risultato storico e insperato per il club. Per questo non sono stupito di quanto fatto ieri: ha fatto il percorso di crescita che deve fare un giovane, ora lo trovo maturato. Ha saputo aggiungere alle sue qualità tecniche una maturità tattica e professionale, un'evoluzione sul campo tale da renderlo un esterno da tutta fascia. Credo abbia ulteriori margini di crescita, è venuto con grande entusiasmo e l'ha dimostrato nell'amichevole di ieri".
"Col direttore ci conosciamo da tempo - risponde Rolando - anche quando ho lasciato la Primavera e lui ha fatto esperienza fuori ci siamo ritrovati da avversari. Con lui ho un ottimo rapporto, è una grandissima persona".
Rolando ha giocato ieri sulla corsia di sinistra nel 3-4-3 disegnato da Tedino, un ruolo insolito per lui esterno destro ma dove ha ben figurato: "Mi trovo bene in questo modulo perché sto bene nel ricoprire l'intera fascia sia a destra che a sinistra. Piano piano ci stiamo conoscendo tutti bene. Ho fatto subito amicizia con Ingegneri che è stato mio compagno di stanza in questi giorni e adesso sto ambientandomi bene".
Reduce dall'esperienza a Latina, Rolando sa bene cosa serve in Serie B soprattutto in società con caos societari: "L'anno scorso quella di Latina è stata un'annata difficilissima, mi resta come esperienza - racconta l'esterno classe 1995 - Ora penso solo al campo e a fare bene, fuori dal campo ci penseranno gli altri. L'obiettivo è collettivo, quello di far bene. Se arrivano anche i gol, ancora meglio. Sarà un campionato difficile, ma bello. Ci sono squadre importanti, dalle neopromosse alle retrocesse".
Rolando sa bene che la chance che ha in mano non deve sbagliarla e si mette a totale disposizione di Tedino: "Per me arrivare qua è un'occasione importantissima, vengo dalla gavetta e ruberò qualsiasi cosa in allenamento ai miei compagni. Ce la metterò tutta per mettere in difficoltà il mister. Mi adatto alle esigenze di Tedino, posso giocare sia a destra che a sinistra, dove mi sta provando e dove mi trovo bene. Penso di trovarmi meglio a destra, ma posso giocare anche a sinistra".
"Ho già giocato a sinistra in passato e mi trovo comunque bene per trovare la porta - prosegue Rolando - Penso di dover ancora migliorare nello stretto, a velocizzare più i passaggi e vedere meglio la giocata. Magari anche in fase difensiva. Già dall'inizio Tedino ci ha messo del suo, vuole il dialogo e ci siamo conoscendo pian piano. Non ho l'intesa con tutti, ma arriverà nei prossimi giorni".
Chiosa finale di Rolando sul gruppo rosanero: "Nestorovski è un leader. Lui, Rispoli e Goldaniga sono esempi da seguire, stanno facendo gruppo e noi li seguiamo giorno per giorno. Per noi giovani è importante avere elementi così in squadra. Da Palermo sono passati tantissimi campioni, Balzaretti nel mio ruolo e Dybala in altre posizioni, per citarne due. Sono tutti esempi da seguire".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php