Live Sicilia

Calcio - palermo

Si aspetta Gnahoré
Tedino sogna Lobotka


Articolo letto 3.375 volte

Il centrocampo è il reparto che i rosanero devono rafforzare: Tedino spinge per lo slovacco.

VOTA
0/5
0 voti

BAD KLEINKIRCHHEIM (AUSTRIA) – Tutti in attesa di Eddy Gnahorè. È lui il quarto rinforzo che il Palermo attende nei prossimi giorni – possibilmente anche nelle prossime ore – nel ritiro di Bad Kleinkirchheim. Sia Zamparini che Tedino, infatti, hanno confermato che la trattativa, usando un eufemismo, è in stato avanzato. Tutto lascia pensare che l’ufficialità arriverà a breve. Gnahorè sarà il primo rinforzo per il centrocampo, reparto lacunoso dove comunque verranno valutati i giovani a disposizione come Petermann e Fiordilino. Poi si tenterà l’assalto per Lobotka.

L’interesse ormai è noto, Tedino spinge tanto per il regista del Nordsjaelland ma resta sempre da battere l’agguerrita concorrenza internazionale. Su tutti un club di Liga spinge per Lobotka, ma il Palermo è pronto a mettere sul tavolo 3,5 milioni di euro. Un investimento importante per un club che punta a trattenere tutti i big.

Nestorovski, considerato da Zamparini il leader in campo, sembra l’unico veramente incedibile al pari di Rispoli. Diversa la situazione che riguarda Goldaniga: davanti all’offerta giusta può andare via, in questo senso continuano a muoversi con decisione Sampdoria e Genoa a caccia di un leader per la propria retroguardia. Eccezion fatta per il centrocampo, negli altri reparti gli acquisti arriveranno solo in caso di cessioni.

Ad oggi, per esempio, la batteria di esterni viene considerata completa: Rolando, Aleesami, Struna (che può giocare anche centrale), Rispoli e Morganella. Quest’ultimo sembra abbia fatto un passo indietro rispetto ai mesi scorsi e le probabilità di una sua permanenza sono in forte risalita. In attacco, invece, verrà prima valutato La Gumina come spalla di Nestorovski: la punta palermitana da oggi è a disposizione di Tedino (ieri assente poiché impegnato con la Serie B per uno spot).

Infine capitolo portiere: Posavec è il titolare designato, dietro di lui nessuna gerarchia. Alastra, Fulignati e Marson partono alla pari. L’arrivo di una chioccia non è un fatto scontato, Tedino valuterà nelle prossime settimane e deciderà. Non è un acquisto imminente, ma i profili restano quelli già vagliati come Pomini e Pegolo. L’identikit sembra quello di un portiere esperto che non si metta in concorrenza con Posavec, rimanendo il suo secondo e aiutandolo a crescere.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php