Live Sicilia

calcio - serie c

Il Trapani ripartirà da Calori
Pagliarulo rinnova sino al 2019


Articolo letto 2.620 volte

Accordo col tecnico a un passo, il capitano prosegue la propria avventura in granata.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - Restano pochi dubbi: il Trapani è pronto a riabbracciare Alessandro Calori. L'allenatore che non era riuscito a trovare l'accordo con la proprietà insieme all'oramai ds Fabrizio Salvatori, torna in pole position per il ruolo di tecnico della squadra granata chiamata a provare l'assalto alla serie B persa poco più di un mese fa. Fondamentale il ruolo giocato dal nuovo uomo mercato del club di via Orlandini, quel Giuseppe Magalini peraltro amico di vecchia data dello stesso allenatore aretino. La partita è oramai quasi del tutto chiusa e, al netto di possibili variazioni dell'ultima ora, la famiglia Morace si riaffiderà all'uomo che ha sfiorato la salvezza tra i cadetti dopo una rincorsa lunga, entusiasmante ma, alla fine, rivelatasi vana.

Calori e Magalini lavoreranno a stretto contatto per costruire una rosa capace di ben figurare nella prossima serie C, campionato che ritroverà i granata ai nastri di partenza dopo quattro anni. Serviranno esperienza, malizia e capacità di lottare su ogni pallone, ecco perché il primo obiettivo è quello di individuare giocatori capaci di calarsi perfettamente nel ruolo di gladiatori pronti a lottare, domenica dopo domenica, per un traguardo da riconquistare con fatica, sudore e tenacia, mantenendo sempre alta la concentrazione e mostrando attaccamento alla maglia. Questo vuole la proprietà e questo si aspettano i tifosi.

Non è un caso che il primo rinnovo sia stato sottoscritto da capitan Luca Pagliarulo. Per il difensore, accordo biennale con scadenza fissata al 30 giugno 2019. "Quando la società mi ha proposto il rinnovo - spiega - ho accettato subito perché sono tanto legato alla città e alla maglia. Per me è un immenso piacere continuare questa storia, anche perché c’è ancora tanto amaro in bocca per come è terminata l’ultima stagione. Vorrei riportare il Trapani nella categoria che ha sognato per tanto tempo, che abbiamo difeso per quattro anni di fila e che abbiamo perso davvero per un niente in questa stagione appena conclusa. Per me e per la società sarà una sfida importante per riportare la squadra nella categoria che merita. Il campionato di serie C lo conosciamo, sappiamo quanto sia difficile ed equilibrato: ci sono tante squadre attrezzate per fare bene, ma noi siamo il Trapani e ci faremo rispettare in qualsiasi campo”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php