Live Sicilia

basket femminile

Ragusa, ecco sei conferme
Spiccano Ndour e capitan Valerio


Articolo letto 710 volte

La spagnola e la veneta restano, oltre a Consolini, Formica, Gorini e Spreafico. Attesa per la Sottana.

VOTA
0/5
0 voti

RAGUSA - Una sestina di conferme importanti per dare il via ad una stagione in cui si cercherà di ottenere grandi risultati, e quindi di regalare grandi gioie ai propri tifosi. La Passalacqua spedizioni Ragusa, prima ancora di pensare ai nuovi acquisti da proporre al proprio pubblico, continua a puntare sulle certezze e sulle più che gradite conferme. E così, con un comunicato apparso in mattinata, è stata annunciata la permanenza in canotta biancoverde di ben sei giocatrici, che andranno a comporre gran parte dello zoccolo duro del roster a disposizione di coach Gianni Recupido. Confermato praticamente in blocco il nucleo delle giocatrici italiane, con il capitano Lia Valerio a trainare le connazionali Gaia Gorini, Chiara Consolini, Laura Spreafico e Alessandra Formica, tutte intenzionate a proseguire il lavoro iniziato nella scorsa stagione - e nel caso della playmaker da molto più tempo - in casa siciliana. Ma il botto messo a segno in queste ore dalla dirigenza della Virtus Eirene coincide con la conferma di Astou Ndour, una delle trascinatrici della Passalacqua spedizioni nonostante una stagione un po' più balbettante rispetto alle precedenti.

La cestista nativa di Dakar, ma nel frattempo naturalizzata spagnola, rappresenta dunque la prima stella straniera dalla quale ripartirà la corsa di Ragusa nel prossimo campionato, in attesa di capire quali saranno le altre giocatrici non italiane che andranno ad affiancarla, visto che con ogni probabilità Larkins e Nicholls proseguiranno altrove la propria carriera. E sono soprattutto le sue parole, giunte nei minuti successivi alla firma per un altro anno di contratto, a far ben sperare i tifosi iblei: "È un piacere poter rimanere a Ragusa, qui mi sono sentita subito bene e mi sento a casa, tutto l'ambiente è favoloso. A tutti i tifosi che ci seguono e che stanno già  preparandosi per il prossimo anno voglio promettere che staremo tutte unite per lottare sempre e fare il meglio possibile, sperando di raggiungere ciò che manca ancora al Club. Mando un forte abbraccio a tutti - conclude la Ndour nel suo intervento - , forza Ragusa: anche io sono biancoverde".

A fare da eco alle parole di Astou Ndour ci pensa il capitano della Virtus Eirene. Lia Valerio si è dunque unita alla causa della Passalacqua spedizioni per la settima stagione consecutiva, dopo aver lasciato la 'sua' Venezia per tentare la scalata con la canotta biancoverde. Una promozione dalla A2 con la compagine iblea, tante finali disputate e la soddisfazione di una coppa Italia conquistata poco più di un anno fa, al termine di una bellissima finale vinta contro Schio. E ora, dalle parole della giocatrice di Pordenone emerge grande voglia di fare ancora una volta la storia in quel di Ragusa: "Molti elementi sono stati riconfermati e in Italia sono tra i migliori nel loro ruolo. Credo che l'intento sia quello di costruire un nucleo affiatato e affidabile per iniziare a lavorare partendo da una base la cui costruzione è stata avviata in precedenza. Per le nuove giocatrici sarà più semplice inserirsi in un sistema in parte collaudato e potranno rapidamente trovare il modo di mostrare le loro qualità. Sono certa che lavorando con umiltà e disponibilità saremo pronte per affrontare la stagione nel migliore dei modi. Per quanto mi riguarda, sono ancora una volta orgogliosa e onorata di avere l'occasione di far parte del gruppo che affronterà il prossimo campionato".

Una volta che sono state completate gran parte delle conferme delle giocatrici che hanno espresso grande voglia di ripartire dalla Virtus Eirene, in casa ragusana si fanno ora i conti con i volti nuovi da aggregare alle sei giocatrici che hanno prolungato il proprio matrimonio con la compagine biancoverde. Di certo, come è già trapelato in queste ore, arriveranno due giocatrici americane ad allungare le rotazioni sotto canestro, visto che, come detto, Nicholls e Larkins sembrano sempre più orientate a lasciare Ragusa. Un doppio ingaggio extracomunitario sotto le plance potrebbe indurre la Passalacqua spedizioni a seguire ancor più fortemente il sogno legato all'ingaggio di Giorgia Sottana nel ruolo di playmaker: la concorrenza delle francesi del Montpellier è ancora fortissima, ma il patron Passalacqua proverà a fare uno sforzo supplementare per arricchire ulteriormente sul piano tecnico e del carisma il roster da mettere a disposizione di Recupido.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php