Live Sicilia

calcio - lega pro

Iscrizione, debiti e tecnico
Catania: Lo Monaco al lavoro


Articolo letto 3.163 volte

Continua il corteggiamento a Lucarelli: il prescelto dall'a.d. è l'attuale allenatore del Messina.


CATANIA - Dimenticare in fretta il passato legato al campo e ricominciare. In casa Catania si lavora in maniera intensa con un Lo Monaco sempre in prima linea tra scrivania e campo. Il nodo allenatore sarà la prima chiave di volta della stagione oltre al nodo debiti da saldare e iscrizione da blindare.

Lucarelli rimane il prescelto salvo clamorosi ripensamenti di Lo Monaco o offerte irrinunciabili dalla cadetteria per l'allenatore di Livorno. Un periodo strano fatto anche di porte girevoli e panchine bollenti e di viaggi o colloqui che hanno visto più di un allenatore percorrere la salita che porta alla stanza di Lo Monaco nella sede di Torre del Grifo Village. Gautieri nei primi pensieri, Lucarelli il pensiero improvviso, avallato poi anche dal ds Argurio, e quello stuzzicante De Zerbi tanto stimato quando per il Catania di oggi troppo pretenzioso in termine di garanzie tecniche chiamate giocatori. La prossima settimana crediamo sia quella giusta, per svelare ogni dubbio, mettere il primo punto esclamativo legato a Lucarelli si o Lucarelli no. Dicevamo che tutto porta al buon Cristiano, ruspante, vero e vulcanico, che però deve prima risolvere assolutamente la grana con il messina di Proto.

Il resto poi sarà mercato, per costruire la squadra del futuro fatta di maggiori certezze soprattutto dal punto di vista del carattere e della stabilità emotiva. Cercasi l'uomo prima del giocatore postulato da sempre ricercato da Lo Monaco. Conferme? Almeno 8-9 giocatori da Pisseri a Marchese, passando per Djordjevic, Parisi, forse Bucolo. Intoccabile Biagianti ma bisogna valutare bene il ginocchio mentre Lodi sarà il primo acquisto per dare fantasia ed imprevedibilità. In avanti Mazzarani ha un altro anno di contratto ma vuole ritoccare e prolungare compenso compreso mentre Di Grazia rimane il pupillo su cui ripartire in avanti. Il resto si vedrà strada facendo e dopo attente valutazioni anche con il nuovo tecnico che verrà. L'immediato impegno per Lo Monaco invece sarà la dura battaglia con i debiti e sulle garanzie che gli metterà in mano il gruppo Finaria. Il presidente del Catania e Finaria Davide Franco ha sempre trasmesso tranquillità sotto questo aspetto, con il gruppo Pulvirenti pronto a mettere mani al portafoglio per le esigenze del club rossazzurro e per coprire le sapienti strategie che Lo Monaco ha chiuso con le varie squadre che pretendevano denaro da operazioni di mercato del passato. Il nodo Sporting Lisbona ad esempio rimane in bilico, nonostante l'articolato assenso che Lo Monaco qualche mese orsono strappò ai dirigenti portoghesi. Lo Sporting pressa e tira sulla valenza economica delle prime rate alzando il la soglia della spesa per i rossazzurri e questo potrebbe comportare problemi e nervosismi che sembravano sopiti. Per l'amministratore delegato del Catania insomma i problemi non mancano ma come spesso ama ricordare lui bisogna occuparsi e non preoccuparsi, mentre il resto verrà da se e verrà dalla programmazione per far tornare ad amare e stimare il progetto. In attesa attendiamo pronti a valutare e commentare quelle che saranno le prime mosse per ridare sorrisi alla piazza di Catania.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php